Intervista a Daniele Lama e Simone Lionetti, musico e sbandieratore del Rione Giallo

Sabato 17 e domenica 18 giugno si sfideranno in Piazza del Popolo gli atleti dei cinque Rioni. Tra squilli di chiarine e rulli di tamburi, voleranno le bandiere nel cielo faentino, sfidandosi nelle categorie di Singolo, Coppia, Piccola e Grande Squadra. Musici e sbandieratori infatti si allenano un anno intero per portare in piazza numeri sempre più competitivi, non solo a livello cittadino. Per il Rione Giallo abbiamo intervistato Daniele “Spado” Lama, referente del gruppo musici, e Simone Lionetti, vincitore della coppia Under 21 degli ultimi due anni.

 

Da quanto suoni/sbandieri?

Daniele: Io suono da 17 anni, per 15 anni ho suonato il tamburo e, dopo due anni da sbandieratore, questo è il terzo anno da chiarina.

Simone: Cinque anni, vado per fare il sesto.

Qual è il ricordo più bello che hai della tua esperienza rionale?

Daniele: Senza dubbio il Palio vinto sul campo nel 2011. Sono emozioni che non si scordano quelle!

Simone: La coppia under 21 che abbiamo vinto il 4 giugno.

La gara più bella?

Daniele: La gara più bella credo che sia stata quella dell’anno scorso. Portavamo un gruppo musici giovane e un esercizio completamente nuovo, ma a fronte di tanto impegno abbiamo raggiunto un risultato di cui andiamo veramente fieri.

Simone: La gara di domenica sera, ci ha dato un’emozione unica.

Come motivi la tua squadra a fare sempre meglio?

Daniele: Cerco di ricordare tutto il lavoro che facciamo durante l’anno per questo sport, e cerco di far capire che ci alleniamo un anno intero per suonare i sette minuti della Grande Squadra.

Simone: Noi ci carichiamo incentivandoci l’un l’altro, perché se va giù uno, ne risente tutta la squadra.

Come affrontate i momenti critici all’interno del vostro gruppo?

Daniele: Ci sosteniamo. Fortunatamente siamo un gruppo molto unito e quando c’è un elemento in difficoltà siamo bravi a sostenerci.

Simone: Affrontiamo le difficoltà sempre a testa alta e stando lì con la testa, perché se non si ha la testa in questo sport si fa molta fatica.

Qua è il miglior consiglio che ti abbiano mai dato?

Daniele: Più che un consiglio, i miei ragazzi mi hanno insegnato una cosa in questi anni: quando il gruppo è unito e determinato verso un unico obiettivo ne hai già metà della fatta.

Simone: Sicuramente  è stato prima di una gara, Ueua ci ha detto: “state lì con la testa, mi raccomando, pensate a ogni lancio: non bisogna mai pensare all’esercizio globale, ma sempre numero per numero”.

Fai un augurio agli sbandieratori / ai musici del Rione Giallo.

Daniele:  Blocco 4 tutto ok, quindi… Grinta!!

Simone: Date bene il sincronismo (ride), sappiamo che sono carichi, buona fortuna!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.