Sabato 11 maggio a Faenza con la Donazione dei Ceri partono gli eventi del Niballo

E’ programmata sabato 11 maggio 2019, in occasione delle celebrazioni per la Beata Vergine delle Grazie, patrona della città, la tradizionale cerimonia della “Donazione dei Ceri” che come ogni anno, dal 1997, apre le manifestazioni del Palio del Niballo. I cortei dei cinque rioni faentini e del gruppo municipale si ritroveranno alle ore 17.30 in piazza Nenni, dove il gruppo municipale consegnerà ai rioni i cinque ceri completi. Alle 17.45 il corteo partirà per raggiungere la Cattedrale, percorrendo via Pistocchi, via Severoli, piazza del Popolo e piazza della Libertà.

La cerimonia che dà il via alle Manifestazioni del Niballo

Ogni delegazione rionale sarà composta da un tamburino, due sbandieratori, un portacero, due figure maschili, un portagonfalone, due armati e il capo rione. Il gruppo municipale, invece, da cinque chiarine, cinque tamburini, un portagonfalone, un portacero, il reggente del gruppo municipale, il podestà della giostra, un notabile, quattro armati, tre o più rotellini e il maestro di campo. Arrivati sul sagrato della Cattedrale i musici si schiereranno ai lati della porta d’ingresso. Dopo alcuni squilli di chiarine e rulli di tamburo le delegazioni del gruppo municipale e dei rioni entreranno nella basilica. Quando tutte le figure avranno preso posizione, dal sagrato entreranno in chiesa anche tamburi e chiarine, che andranno a posizionarsi sul lato destro dell’altare maggiore.

A questo punto, chiamati dal maestro di campo, i portaceri del gruppo municipale e dei Rioni si porteranno al centro della navata centrale della chiesa e, affiancati dai rispettivi capi rioni, andranno a donare all’officiante il cero con il proprio stemma (ogni candela misura oltre un metro e mezzo d’altezza, per un diametro di circa dieci centimetri).

Il drappo 2019 è realizzato da Daniele Albatici

Consegnato il cero e ritornati nelle proprie posizioni, il vescovo mons. Mario Toso consegnerà alla città, rappresentata dal sindaco e dal gruppo municipale, il drappo del Palio del Niballo 2019. Il drappo, realizzato quest’anno dall’artista ravennate Daniele Albatici, sarà successivamente portato in sacrestia e, alla fine della celebrazione della santa messa, sarà posizionato su un apposito portagonfalone presso l’altare della cappella della Madonna delle Grazie, dove resterà esposto fino alle ore 16 del giorno della disputa della giostra del Palio del Niballo (23 giugno 2019). Terminata la cerimonia i vari gruppi usciranno dalla Cattedrale fermandosi sulla scalinata del sagrato per ricevere il saluto del Vescovo, prima di fare ritorno nelle proprie sedi rionali.

Tutto pronto per il 14° Torneo del Pellegrino

t-pellegrino-alfieri-rosso-1

La 14esima “Sagra del Pellegrino al Sobborgo della Ganga” organizzata nel proprio territorio dal Rione Rosso di Faenza, dopo due conferenze a carattere storico-artistico tenute nella Pinacoteca Comunale, culmina con il Torneo fra i migliori sbandieratori d’Italia.
Nel pomeriggio di sabato 27 aprile, dalle 15, il Rione Rosso ripropone nella cornice di piazza Suor Teresa Rampi, a fianco della propria sede di via Campidori in pieno centro storico con ingresso libero e gratuito, il Torneo del Pellegrino per sbandieratori, giunto alla 13esima edizione.
Alla competizione, realizzata sotto il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, con la collaborazione del Comune di Faenza, della Federazione Italiana Sbandieratori (Fisb) e del Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese, partecipano più di 230 alfieri bandieranti di 16 Gruppi provenienti da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna e Marche, in gara nelle specialità Piccola Squadra, Coppia e Singolo.
Spiccano fra le numerose eccellenze, Raffaele Rampino junior (Rione Rosso) campione italiano 2018 nel Singolo, la Coppia formata da Andrea Baraldi e da Giacomo Malagoli (Rione Borgo San Giacomo di Ferrara) vincitrice di 9 titoli nazionali e la Piccola Squadra di Città Murata di Montagnana (Padova), campione d’Italia per città.
E’ quindi possibile assistere alle esibizioni di 9 Piccole Squadre, 15 Coppie e 17 Singoli. Le varie esibizioni sono accompagnate dai Musici dei Rioni Rosso, Giallo, Nero, Verde e del Borgo Durbecco, presenti al Torneo del Pellegrino coi propri sbandieratori in una sorta di “assaggio” delle competizioni tutte faentine del prossimo giugno.
Ma, oltre agli alfieri della città manfreda, la manifestazione vede le importanti presenze di Rione Borgo San Giacomo, Rione Santa Maria in Vado, Rione Borgo San Luca e Rione San Benedetto da Ferrara; Città Murata da Montagnana; Terre Sabaude da Alba; Torre dei Germani da Busnago; Sestiere Porta Maggiore da Ascoli Piceno; Rione de’ Brozzi e Rione Madonna delle Stuoie da Lugo.
Ai vincitori vengono consegnati piatti in ceramica decorati da Luciano Sangiorgi, artista da sempre legato al mondo dei Rioni faentini, e le premiazioni effettuate intorno alle 21.30.
Dalle 19.30 nella corte del Rione Rosso in via Campidori si può cenare all’insegna del “Beer Festival” con pulled pork, hamburger, cheese burger, veggy burger, hot dog, patate fritte, oltre ad ottima birra.
Informazioni allo (0546) 680808 del Rione Rosso, oppure scrivendo a rionerosso@rionerosso.it.

Programma della manifestazione
12.30 pranzo nelle storiche cantine del “Baiocco” su prenotazione allo 0546-680808;
14.30 apertura accrediti sbandieratori e musici e briefing nella sede del Rione Rosso;
15.00 gara della Piccola Squadra;
16.00 gara della Coppia;
17.30 gara del Singolo;
19.30 inizio “Beer Festival”, con pulled pork, hamburger, cheese burger, veggy burger,
hot dog, patate fritte, birra;
21.30 premiazioni.

Presentato il logo della Tenzone Aurea 2019

tenzone-aurea 2019 logo

E’ una studentessa dell’Istituto “Persolino-Strocchi” l’autrice dell’elaborato scelto nell’ambito del concorso istituito per la realizzazione del logo della Tenzone Aurea 2019, i Campionati italiani degli Sbandieratori e dei Musici, che si svolgeranno a Faenza da venerdì 13 a domenica 15 settembre 2019. Patrizia Veneruso, che frequenta la classe 4^ del corso per grafici pubblicitari nella sede di via Medaglie d’Oro, ha realizzato il marchio che apparirà in tutte le “produzioni” dell’associazione “Alfieri Bandieranti del Niballo” Aps. che ha in capo l’organizzazione dell’importante evento: manifesti, locandine, cartelli indicatori, pieghevoli, magliette, nei media, oltre che sulla pagina facebook ufficiale.

In tutto 97 studenti partecipanti per scegliere il logo

Il logo rappresenta la Torre civica di Faenza, vista come un’asta che sostiene una bandiera mossa dal vento realizzata con i colori dei cinque Rioni cittadini: verde, bianco, rosso, giallo e nero in sequenza dall’alto, dove il colore bianco indica il Borgo Durbecco e la sequenza “verde-bianco-rosso” si richiama alla Bandiera nazionale italiana. Gli organizzatori hanno chiamato a partecipare al concorso gli studenti delle tre scuole superiori faentine nelle quali è attivo un corso per grafici: liceo artistico “Ballardini-Torricelli”, istituto tecnico “Oriani” e istituto professionale “Persolino-Strocchi”. L’esame preliminare dei 97 elaborati presentati dagli studenti è stato affidato ad una commissione composta da esperti del settore grafico-artistico, la quale ne ha selezionati quattro: tra questi, il disegno di Patrizia Veneruso ha ottenuto il plauso unanime degli organizzatori riunitisi appositamente con la commissione stessa. A Patrizia Veneruso verrà consegnato il premio messo a disposizione dalla “Graphic Line”, l’azienda specializzata nel settore della stampa digitale e della comunicazione con sede in via Corgin 20 a Faenza, nel corso della presentazione ufficiale delle manifestazioni del Niballo Palio di Faenza, prevista a fine maggio.

Tenzone Aurea 2019: ecco dove si svolgerà a Faenza

La Federazione italiana Antichi Giuochi e Sports della Bandiera (Fisb) ha assegnato alla Città di Faenza l’organizzazione della “Tenzone Aurea” – Campionati italiani Assoluti categoria A1 degli Sbandieratori e dei Musici, manifestazione che è stata programmata dal 13 al 15 settembre 2019. A tale fine i cinque Rioni faentini hanno dato vita all’associazione “Alfieri Bandieranti del Niballo” A.p.s., presieduta da Valerio Testa, che si sta occupando dell’organizzazione dell’importante evento unitamente alla Cooperativa dei Manfredi, società di servizi dei medesimi Rioni, con il patrocinio del Comune di Faenza. La Tenzone Aurea 2019 vedrà in competizione 20 Gruppi di altrettante città con oltre mille concorrenti tra sbandieratori e musici e con migliaia di spettatori al seguito.
La Tenzone Aurea 2019 si svolgerà nelle piazze del Popolo (attrezzata con una grande tribuna), della Libertà e XI Febbraio che costituiscono il cuore del centro storico di Faenza. In caso di maltempo la manifestazione non subirà rinvii, ma si terrà al Palazzo dello Sport “Vincenzo Cattani” di piazzale Mario Tambini 5, la cui capienza è di circa 5mila posti a sedere.

Lunedì 11 marzo: incontro pubblico sul vincolo dei cavalieri del Niballo

cavalieri giostra

Legàti per sempre oppure liberi sul “mercato”? E’ sempre attuale il vincolo a vita per i cavalieri e a tempo per gli sbandieratori dei Rioni faentini? Per saperne di più il Comitato per il Niballo Palio di Faenza, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, organizza l’incontro aperto a tutti e con ingresso gratuito “Il Vincolo di cavalieri e sbandieratori nel Palio del Niballo” in programma lunedì 11 marzo alle 20.45 al Cinema Teatro Sarti in Via Carlo Cesare Scaletta 10. Interverranno storici, ex capi rione ed esperti del mondo del Palio faentino coordinati dal giornalista Maurizio Marchesi; sarà possibile porre domande ai relatori.

Lunedì 11 marzo al teatro Sarti di Faenza

Nel Regolamento generale per il Niballo-Palio di Faenza” (Capitolo III; Articolo 32; comma 2), approvato dal Comitato per il Niballo e deliberato il 10 marzo 2014 dal Consiglio Comunale, si legge: “Il Cavaliere che abbia corso il Niballo anche una sola volta per un Rione, non potrà più gareggiare sotto ogni forma al Niballo od altra manifestazione, né partecipare alla Comparsa per alcuno degli altri Rioni; non potrà perciò vestire il costume di un altro Rione, in alcuna delle manifestazioni regolate dal presente Regolamento”.

Nel Regolamento organizzativo (Capitolo II; Articolo 4) invece è scritto, tra l’altro, che “Alfieri bandieranti e Musici che si siano esibiti durante un ‘Torneo degli Alfieri bandieranti e Musici’ o nella gara ‘a coppie’ per un Rione potranno gareggiare per un altro Rione solo dopo un periodo di non partecipazione alle gare di cui sopra della durata di anni 5, decorrenti dalla data dell’ultima esibizione; …”.

L’incontro del prossimo lunedì 11 marzo intende mettere in campo informazioni e opinioni che possano collimare una visione comune, utilizzabile dal Comitato per il Niballo allo scopo di incrementare l’interesse per le manifestazioni legate al Palio di Faenza. Il Comitato per il Niballo-Palio di Faenza è composto dai Capi Rione dei cinque Rioni cittadini, dal Reggente del Gruppo Municipale e dal Magistrato dei Rioni, carica ricoperta dal sindaco.

Al Rione Giallo 3 eventi a cura del gruppo biblioteca Angelo Lapi

La donna nella storia, l’evoluzione del Palio in Romagna, i colori e la loro simbologia. Il Rione Giallo ha in programma una serie di iniziative rivolte a tutti i faentini organizzate dal gruppo biblioteca Angelo Lapi.

Si parte giovedì 21 febbraio, ore 20.30, con la conferenza “La donna al tempo dei Faraoni”. Relatore sarà Flavio Merletti che presenterà anche diverse immagini.
Venerdì 1° marzo, sempre alle ore 20.30, la biblioteca ospiterà la presentazione del libro “Feste, giostre e corse al Palio in Romagna”. Sarà presente l’autore professor Giuseppe Dalmonte e Aldo Ghetti.
Giovedì 7 marzo alle ore 20.30, conferenza che ha per tema “Di tutti i colori”, storia, simbologia e curiosità con relatore Alessandro Porri. Le conferenze si svolgeranno nella sala polivalente del Rione Giallo in via Bondiolo 85