Il Ministero dà l’ok: purosangue ammessi al Niballo

cavalieri giostra

Dopo mesi di attesa, è finalmente arrivato il responso ufficiale del Ministero della Salute che autorizza l’impiego dei cavalli di razza purosangue inglese nelle prossime manifestazioni del Niballo, Palio di Faenza.

Nella giornata di ieri, anche grazie al supporto del Senatore faentino Stefano Collina, l’Ufficio Palio del Comune di Faenza, ha ottenuto una specifica certificazione in cui il Ministero della Salute, premesse una serie di considerazioni sulle caratteristiche specifiche del Niballo Palio di Faenza, afferma espressamente che i divieti previsti dall’ ordinanza 3 agosto 2016 (c.d. ordinanza Martini), non si applicano alla corsa faentina.

Purosangue ok per il Palio di Faenza, la soddisfazione dell’amministrazione

Per il sindaco Giovanni Malpezzi “si tratta di un importante riconoscimento del percorso che l’ Amministrazione Comunale e il Senatore Collina hanno subito avviato, una volta entrata in vigore l’ordinanza 3 agosto 2016, per garantire la continuità e la spettacolarità dell’evento Palio.”

In questi mesi – continua Malpezzi – le sollecitazioni, l’interessamento e il sostegno del mondo rionale alla questione, non sono mai mancati e sono stati di grande supporto per raggiungere questo risultato importante.

“Siamo molto soddisfatti, ma eravamo anche fiduciosi – commenta Benedetta Diamanti, dirigente dell’Ufficio Palio del Comune di Faenza: l’attenzione alla sicurezza e al benessere degli equidi, le caratteristiche della pista, l’unione delle competenze tecniche e la collaborazione continua con il Ministero, ci hanno permesso di salvaguardare l’impiego dei cavalli di razza purosangue inglese nelle nostre manifestazioni”

Il Palio del Niballo si tinge di Rosso: vince Valentino Medori

valentino-medori-rosso

«Partecipare a un Palio del Niballo è sogno» aveva raccontato pochi giorni prima della sfida il fantino del Rione Rosso Valentino Medori. Ora il sogno è diventato realtà e molto di più: è lui a conquistare – con sette scudi totali su otto – domenica 26 giugno la sessantesima edizione del Palio del Niballo. Il Rione Rosso si conferma così il rione più vincente della storia del Palio del Niballo con 31 successi in questa giostra. Il primo fu nel 1962 con Franco Ricci (10 successi al Niballo per lui), l’ultima nel 2012 con Gioele Bartolucci.

«Pista preferita? Tutti dicono quella di destra, io amo quella di sinistra» aveva dichiarato Valentino Medori alla vigilia. E la vittoria del Palio si è costruita proprio da quella parte, la più difficile, dove il fantino del Rione Rosso ha ottenuto un poker di successi che ha così annullato l’errore di inizio gara, quando non è riuscito a colpire il bersaglio nella prima tornata contro il Rione Nero. Sette gli scudi ottenuti da Valentino Medori nel Palio del Niballo 2016. Decisiva la penultima tornata contro il rione Verde del fantino Marco Diafaldi a cui Medori “usurpa” il titolo. Vince il trofeo Baravelli per il tempo più veloce invece Andrea Gorini del Borgo Durbecco, con il tempo di 12 secondi e 311 centesimi, che si deve però accontentare anche quest’anno del secondo posto.

Chi è Valentino Medori

Valentino Medori è cavaliere del Rione Rosso, 32 anni, nella vita è controllore del traffico aereo dell’aeroporto di Bologna. Ha partecipato a cinque tornei della Bigorda d’Oro vincendo nel 2014 e nel 2015. Ora il salto di categoria nella giostra del Palio del Niballo, conquistata alla sua prima partecipazione. Il suo cavallo è il fedelissimo Usurpatore. «Sono felice, sopratutto per essere all’esordio del Palio – ha dichiarato fresco vincitore Valentino Medori a TeleRomagna – E’ il premio di 15 anni di sacrifici per me e tutta la scuderia». Ora il fantino del Rione Rosso riceverà il drappo del Palio di quest’anno, realizzato da Giovanni Tamarri.«Bello, vincente ed emozionante – commenta il capo rione Rosso Marco Montanari – E’ stato un anno difficile, ma ieri sera in via Campidori abbiamo dimostrato di essere un rione compatto. Il merito è di un cavaliere rionale. Siamo partiti ad handicap, ma il cavallo è stato un missile».

«Abbiamo visto una corsa molto avvincente – ha dichiarato il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi a TeleRomagna – rendo merito a chi l’ha vinta»