L’AERRS premia sbandieratori e musici faentini alla Fiera Usi e Costumi di Ferrara

sbandieratori e musici faentini alla fiera Usi&Costumi di Ferrara

Oscar Wilde scriveva “c’è al mondo forse una sola cosa peggiore del far parlare di sé: il non far parlare di sé”. Sembra proprio che sbandieratori e musici faentini abbiano preso alla lettera l’accezione positiva di questa espressione, lasciando che siano gli importanti risultati ottenuti nel corso di tornei e manifestazioni a parlare per loro. Questa volta lo scenario è stata la Fiera internazionale “Usi&Costumi”, tenutasi a Ferrara lo scorso fine settimana e dedicata al turismo sostenibile, alla riscoperta delle tradizioni e alla rievocazione storica.

Alla due giorni ferrarese era presente anche AERRS, l’Associazione Emilia Romagna Rievocazioni
Storiche, che rappresenta oltre quaranta rievocatori e rievocazioni emiliano romagnole e ha tra i suoi soci fondatori l’Ente Palio di Ferrara e il Niballo Palio di Faenza. Nell’occasione è stata ribadita l’importanza culturale del mondo della rievocazione e la capacità di questo importante comparto di fare economia e turismo.

 

Premi e riconoscimenti per musici e sbandieratori di Rione Giallo, Borgo Durbecco e Rione Nero

Nel corso della manifestazione, sono stati premiati i campioni emiliano-romagnoli che hanno saputo distinguersi nelle competizioni nazionali di sbandieratori e musici, ma anche altre discipline come l’arco e la balestra. Tra i rappresentanti dei rioni faentini, il Presidente AERRS Giannantonio Braghiroli ha premiato gli sbandieratori e musici faentini del Rione Giallo, del Borgo Durbecco e del Rione Nero per i risultati ottenuti ai campionati nazionali svoltisi in settembre alla Tenzone Aurea di Ascoli. Lì, i faentini si sono laureati campioni italiani nella combinata, in virtù dei piazzamenti ottenuti nelle varie specialità di singolo, coppia, piccola e grande squadra e musici. Complimenti a tutti!

Giovani sbandieratori faentini crescono: a Volterra 5 podi italiani per il Rione Giallo

La concomitanza con la 61^ edizione del Niballo – Palio di Faenza che ha visto domenica sera la vittoria del Rione Giallo, non ha impedito agli sbandieratori faentini di partecipare, e anche ben figurare, ai Giochi giovanili della Bandiera 2017 svoltisi nello scorso week end a Volterra. Alle gare under 15 ospitate nella città toscana, hanno partecipato circa 800 giovani atleti fra sbandieratori e musici provenienti da tutta Italia.

Rione Giallo: 3 primi posti nazionali a Volterra, 5 podi totali

La delegazione faentina, grazie al Rione Giallo è riuscita ad andare a podio ben cinque volte – un primo posto nel singolo con Sebastiano Soglia e un primo posto nella coppia 1^fascia (8-10 anni) sempre con Sebastiano Soglia e Davide Ricci; in 2^ fascia (11-13 anni) un primo posto nel singolo con Luca Ghinassi e un secondo posto nella coppia sempre con Ghinassi e Marco Visani.

In 3^ fascia (14-15 anni), Davide Lionetti è riuscito a guadagnare un terzo posto nella specialità del singolo.

Quinto posto per la coppia del Rione Nero

Sempre nella gara della coppia, ma 2^ fascia, da segnalare un ottimo quinto posto, ottenuto dai giovani alfieri bandieranti del Rione Nero Lorenzo Facchini e Michele Fiume.
I nostri atleti non hanno invece disputato, per la concomitanza con il Palio del Niballo, le gare della piccola e grande squadra

La musica degli Acidi C e la staffetta ad SanPir: ecco come il Nero si prepara al Palio

Dopo il successo nelle bandiere, il Rione Nero si prepara alla 61^ edizione del Palio del Niballo con cene, competizioni sportive e appuntamenti musicali. Tutte le sere da lunedì 19 a venerdì 23 giugno dalle ore 19.30 si potrà cenare all’Hostaria del Pino Nero, dove si potranno gustare una vasta gamma di piatti: da antipasti a bruschette, primi piatti preparati dalle sfogline di via della Croce, e il pezzo forte del Rione Nero: la carne cotta al momento e di ottima qualità. Non mancheranno anche pesce e fritti misti per le esigenze di tutti i palati.

Serate musicali: il 20 giugno gli Acidi C

Lunedì 19 giugno alle ore 21 si esibirà la Viaemiliaponentesei Band, mentre il rock andrà in scena martedì 20 giugno con gli Acidi C, tribute band degli AC/DC, che inizierà a suonare dalle ore 21.30.

Mercoledì 21 giugno avrà luogo la tradizionale Staffetta ad SanPir, giunta alla 34esima edizione: si tratta di una gara podistica lungo le vie del rione di Porta Ravegnana. Per partecipare alla gara e chiedere informazioni contattare la sede rionale: 0546-681385 oppure 339 8201215.
Dopo lo sport si riprende con le derate musicali anche giovedì 22 e venerdì 23 giugno prima con i Mama Mouse (cover band anni ’80) e poi con The Sound Group (musica anni ’60, ’70, ’80).

La Cena Propiziatoria al Rione Nero

Tutti uniti e compatti in vista della gara di domenica. Sabato 24 giugno è tempo di Cena Propiziatoria e anche il Rione Nero festeggerà nella propria sede cercando di caricare al massimo il proprio cavaliere, Matteo Tabanelli, alla prima esperienza nel Niballo dopo la vittoria della Bigorda
Prenotazione entro giovedì 22 giugno contattando 0546 681385.

Bandiere: trionfo del Nero, singolo al Rosso. Ecco tutti i punteggi

Piccola squadra Rione Nero

E per quest’anno le bandiere tingono il cielo di nero, ma non si tratta di nubi minacciose. Il Rione Nero fa tripletta vincendo Piccola Squadra, Grande squadra e Musici al Torneo Alfieri Bandieranti e Musici del Niballo 2017. Porta Ravegnana si conferma dunque rione faentino ad altissimo livello nelle gare Fisb (Fiederazione italiana sbandieratori), dove ha ottenuto numerosi successi negli ultimi anni. Oltre al Nero, la serata di sabato 17 giugno sorride anche il Rione Rosso che festeggia nuovamente – dopo il successo 2016 – la vittoria di Raffaele Rampino Jr. nel Singolo.

Oltre ai risultati – importanti anche in chiave nazionali Fisb – a fine serata restano impressi negli occhi i volteggi delle spettacolari gare delle bandiere e l’impegno di tutti i musici e bandieranti che portano alto il nome di Faenza in questo tipo di competizione. Anche il pubblico era con loro: una splendida piazza del Popolo ha fatto da cornice alle spettacolari gare delle bandiere che ha visto sfidarsi tra loro i cinque rioni di Faenza. Replicato anche quest’anno il maxischermo in piazza della Libertà installato dalla Cooperativa dei Manfredi, che ha permesso a tante persone di poter seguire comodamente lo svolgersi delle gare. Sul web le gare in streaming sono state seguite da più di tremila utenti.

Singolo: ancora successo per Raffaele Rampino Jr. (Rione Rosso)

Le gare cominciano con il Singolo e per lo sbandieratore di Porta Imolese si tratta di una riconferma dopo il successo ottenuto nel 2016. Seconda vittoria su due partecipazioni. La gara è stata caratterizzata da un forte vento che ha creato non poche difficoltà agli atleti, che hanno comunque dato del loro meglio con numeri di alta scuola. Parteciperà ai nazionali Fisb anche il secondo classificato: Nicolò Benedetti del Rione Giallo.

punti
1Rione RossoRaffaele Rampino jr27,53
2Rione GialloNicolò Benedetti26,68
3Borgo DurbeccoLorenzo Rinaldi26,28
4Rione VerdeFilippo Rossi23,50
5Rione NeroFrancesco Santandrea21,63

Piccola squadra: Il Rione Nero torna alla vittoria

“Fare gruppo”: era questa una delle chiavi del successo indicate da Damiano Tinelli del Rione Nero durante una nostra intervista. Musici e sbandieratori l’hanno sicuramente preso alla lettera. Nella competizione della Piccola squadra il Rione Nero spodesta il Rione Verde e ottiene  la sua dodicesima vittoria in questa competizione. Al primo posto dell’albo d’oro storico rimane il Borgo Durbecco con 21 vittorie totali.

punti
1Rione Nero26,86
2Rione Verde24,97
3Rione Giallo24,45
4Borgo Durbecco20,54
5Rione Rosso19,77
La Piccola squadra del Rione Nero
AtletiSANTANDREA FRANCESCO – EMILIANI ENRICO – GALTIERI MANUEL – CERONI RODRIGO – SENNI LUCA – MINGO FABRIZIO
Musici – TamburiniSANSOVINI LORENZO – SAMORÌ LEONARDO – LOTTI ALESSANDRO – MENGOZZI ANDREA – BARNABÈ MICHELA – PASI MIRKA – ROSSI TANIA – RICCI MATTIA – LADERCHI FRANCESCO -BONOMO MARTINA
Musici – ChiarineMONTUSCHI ALESSANDRO – MONTANARI MATTEO – ARDUINI MONICA – GIULIA MARINI – MICHELA LOTTI – CORNACCHIA MARTA – GOTELLI VANESSA – BANDINI CINZIA – LAGHI FEDERICO – RAVAIOLI VALENTINA

Grande Squadra: 12^ vittoria per Porta Ravegnana

Nella Grande squadra il Nero bissa il successo dello scorso anno e porta anche in questo caso a dodici le vittorie complessive nel corso della competizione. Da segnalare il bell’exploit del Rione Giallo, arrivato in seconda posizione. Ecco tutti i risultati:

punti
1Rione Nero27,36
2Rione Giallo26,05
3Borgo Durbecco25,76
4Rione Verde24,07
5Rione Rosso23,61

La Grande squadra del Rione Nero

AtletiSANTANDREA FRANCESCO – EMILIANI ENRICO – GALTIERI MANUEL – CERONI RODRIGO – SENNI LUCA – MINGO FABRIZIO – CASADIO ANDREA – MORINI ALBERTO – MONDUCCI LUCA – EMILIANI PAOLO – SAVINO SANTE – FABBRI GIACOMO
Musici – TamburiniSANSOVINI LORENZO – SAMORÌ LEONARDO – LOTTI ALESSANDRO – MENGOZZI ANDREA – BARNABÈ MICHELA – PASI MIRKA – ROSSI TANIA – RICCI MATTIA – LADERCHI FRANCESCO -BONOMO MARTINA
Musici – ChiarineMONTUSCHI ALESSANDRO – MONTANARI MATTEO – ARDUINI MONICA – GIULIA MARINI – MICHELA LOTTI – CORNACCHIA MARTA – GOTELLI VANESSA – BANDINI CINZIA – LAGHI FEDERICO – RAVAIOLI VALENTINA

Musici

La serata magica del Rione Nero porta successo anche per i Musici, il cui titolo dal 2013 continuano a essere in mano a Porta Ravegnana. Ecco la classifica finale:

punti
1Rione Nero27,94
2Rione Verde25,43
3Borgo Due25,26
4Rione Giallo24,38
5Rione Rosso23,60
rione nero bandiere

 

L’importanza di fare gruppo. Intervista a Damiano Tinelli, ex atleta del Rione Nero

Mercoledì sera mentre gli atleti del Gruppo Musici e sbandieratori Rione Nero si preparavano per la loro prova ufficiale in piazza, abbiamo avuto una piacevole chiacchierata con Damiano Tinelli, un loro ex collega, che ancora oggi però, con un legame che dura da trent’anni al Rione di Porta Ravegnana, segue le attività del gruppo e li sostiene.

 

Da quanto tempo hai a che fare con il gruppo musici e sbandieratori del Rione Nero?

Sono entrato nel gruppo a metà degli anni Ottanta, chiudendo con l’ultima gara nel 2008; ora sono semplicemente un rionale che segue con passione da vicino le attività del gruppo.

Qual è il ricordo più bello che hai della tua esperienza rionale?

Ce ne sono diversi, molti sicuramente legati al mio periodo; per esempio la prima vittoria del gruppo musici del nero nel 1992, piuttosto che la vittoria nella gara della coppia del 2001, che mancava da 19 anni, ma …. che gioia le vittorie di questo gruppo negli ultimi anni!!!!

La gara più bella?

Potrebbe potenzialmente essere la coppia del 2001, con l’aggiunta della vittoria personale come miglior tamburino.

Come si motiva la squadra a fare sempre meglio?

Non c’è bisogno di accorgimenti particolari, perché quando gli atleti arrivano a ridosso delle gare automaticamente mettersi il costume per una prova o venire in piazza per le prove ufficiali, sono già motivi di carica per tutti i ragazzi. Forse la carica maggiore è trovarsi tutti insieme, essere puntuali e precisi e con “la testa collegata”, per fare quello che si è provato e studiato e per cui si è lavorato per tutto l’anno.

Come si affrontano i momenti critici all’interno di un gruppo rionale, in particolare nel Rione Nero?

Facendo gruppo: mettendosi a sedere e confrontandosi in maniera intelligente per cercare di capire dove si sta sbagliando e migliorare. Questi momenti ci sono, ma si superano, stando insieme, parlando e anche vivendo insieme nel Rione tutto l’anno.  Tutto questo certamente servirà a calarsi nella parte più tecnica e specifica e quindi affrontare le difficoltà quando si presenteranno.

Qual è il miglior consiglio che ti abbiano mai dato o che tu abbia mai dato?

C’è una cosa che vale per tutti: fare quello per cui si è lavorato tutto l’anno e portarlo a termine il giorno della gara, con tutta la puntualità e precisione utilizzate per prepararsi in maniera corretta nell’arco dei mesi precedenti. Questo è il consiglio migliore che personalmente ho ricevuto, e che i ragazzi oggi ricevono. Quindi, “stare lì con la testa”, ma semplicemente perché se hai provato bene alla fine quello che deve succedere succede.

Fai un augurio agli sbandieratori / ai musici del Rione Nero.

Più che un augurio, un auspicio: che vada come abbiamo pensato che debba andare.