La mostra nasce da un progetto di fotografia artistica che realizza la rappresentazione dei ritratti di alcune figure storiche tra le più significative del Corteo Storico del Niballo, rappresentando i figuranti di ogni Rione e del Gruppo Municipale.
Il progetto, ideato dal fotografo faentino Francesco Bondi, prende spunto da elementi pittorici del 1500-1600, a cui le immagini esposte,
creando suggestioni e similitudini e stabilendo un collegamento evidente tra presente e passato.
Ogni figura è stata fotografata non durante il Corteo Storico ma in interno, con grande attenzione a luce ed ambientazione per poter essere meglio valorizzata mediante l’uso della tecnica fotografica del ritratto.
Il servizio è stato realizzato negli ambienti del Ridotto del Teatro Masini.


Francesco Bondi PORTRAIT STUDIO

francescobondi.net/

Francesco Bondi, classe 1989, nasce a Faenza.
Al termine degli studi all’Istituto d’Arte, nel 2009, entra nello studio fotografico del padre e si innamora perdutamente di quest’arte.Frequenta e si diploma all’Accademia del Teatro alla Scala nel corso di Fotografia di Scena nel 2016/17.
“Un indirizzo, che gli permette di allenare l’occhio, rendendo l’intensità del palcoscenico vibranete e cogliendo istanti preziosi”.
Francesco Bondi, racconta:
“Questo progetto “LE FIGURE DEL PALIO”, nasce con l’intento di enfatizzare la bellezza del Corteo storico del Palio del Niballo, ritraendo solo alcuni fondamentali personaggi fissandone l’immagine con la fotografia.
Ho realizzato questa serie di ritratti per distaccarli dal contesto in cui normalmente li vediamo nel mese di giugno, per dar loro quell’importanza che magari sfugge nel vederli sfilare, valorizzandone i dettagli, valorizzando la storicità.
Per realizzare questo progetto mi sono ispirato a quadri del passato, per meglio sottolineare l’eleganza che portano con loro e rappresentandoli con la modernità della fotografia.”