Stemma: Monte bianco di tre punte, sormontate da tre stelle d’oro

Territorio: Fra il lato sud di via Emilia Ponente-via Oberdan, corso Mazzini, Corso Matteotti e via Firenze

Sede: Via Cavour, 37

Capo Rione: Mario Reggidori

Email: info@rioneverde.net

Sito: www.rioneverde.it

Il Rione Verde è il Rione di Porta Montanara e non stupisce che nel suo stemma campeggino tre colli, a richiamare il collegamento con gli Appennini, sormontati da tre stelle a sei punte, che in Romagna richiamavano la parte ghibellina. Antichi documenti attestano la presenza dei sostenitori dell’imperatore in questa zona di Faenza e, malgrado il dominio dei guelfi Manfredi, molti casati del Verde spiccano fra i più illustri della città, che troviamo anche nella sfilata storica del Rione: i Barbavara, i Laderchi, i Sali, i Rondinini e i Severoli. Ma a sud di corso Mazzini si ergeva una volta anche la Rocca, l’unica fortezza posta a difesa della città, nella zona dell’attuale ospedale civile. La Rocca, edificata nel 1371, era dotata di un ampio fossato alimentato dal canale che scendeva dalle colline, e rimase in piedi fino al Settecento, quando fu in parte smantellata. I figuranti del Rione Verde, con il castellano, il capitano della rocca e gli armati, ricordano la presenza di questa importante fortificazione.
La sede attuale del Rione si trova in uno dei nuclei architettonici più antichi di Faenza, un complesso che ospitava dal 700 d.C. un monastero benedettino, rimasto attivo fino alla soppressione napoleonica. Recentemente restaurata ed ampliata, la sede del Verde si articola oggi su più piani e vede la presenza di una struttura ricettiva polivalente. Nella sede di via Cavour, oltre al bar del circolo aperto tutti i giorni dell’anno e autogestito, trovano spazio tutte le altre realtà rionali e dunque il Gruppo Storico (Sbandieratori, Tamburini e Chiarine). I ragazzi che ne fanno parte, suddivisi in fasce d’età, si allenano durante tutto l’anno e partecipano alle rispettive gare istituzionali che si svolgono nel mese di giugno. Durante l’estate poi vengono chiamati ad esibirsi in diverse località italiane e straniere: in Portogallo, Francia, Inghilterra, Germania, Svizzera e Ungheria, ma anche in Texas e in Australia. Se da un lato le gare interne si svolgono una sola volta l’anno, dall’altro lato questa attività permette di stare insieme, divertirsi e viaggiare.

 

Uno degli appuntamenti più importanti per tutti i rionali è la partecipazione nell’organizzazione della frequentatissima Fiera di San Rocco, che si tiene nelle vie del Rione Verde nella prima domenica di novembre. La Fiera raduna migliaia di persone in centro storico e vede la presenza di banchetti medioevali, prodotti tipici e di stagione, mercato ambulante, spazi per i bambini, mostre e visite guidate. Per quanto riguarda le manifestazioni relative al Niballo, oltre alle consuete settimane del Palio con numerose iniziative, spicca fra le iniziative del Rione “La Folle Corsa delle Bighe”, una goliardica corsa in costume che non manca di divertire ogni anno che viene riproposta.

Comincia a scrivere e premi "Invio" per cercare