Contest Instagram #niballoanchio18: l’intervista ai vincitori (e la photogallery)

Racchiudere le emozioni in un’immagine: così i faentini partecipanti al Contest Instagram #niballoanchio18 hanno voluto raccontare anche quest’anno le manifestazioni del Niballo, la rievocazione storica della città manfreda che coinvolge ogni anno nel mese di giugno migliaia di persone. Sono state moltissime le foto ricevute e ognuna di esse ha saputo descrivere in modo speciale la magia del mese del Niballo da una diversa angolatura e prospettiva: non solo da un punto di vista fotografico ma soprattutto nel cogliere le diverse sfumature di una manifestazione capace di aggregare un’intera città intorno ai suoi cinque rioni, alla Piazza del Popolo e allo Stadio B. Neri, e di trasformarla in un crescendo di storia ed emozioni.

Abbiamo chiesto ai vincitori del Contest Luca Linguerri (premio della Community di Instagram) e Mirko Bagnaresi (premio della critica) di raccontarci cosa significa per loro il mese del Niballo e le ragioni dietro lo scatto che ha consacrato la loro vittoria. Ecco qui le loro risposte accompagnate, a fine pagina, da un piccolo revival di questo mese, che raccoglie in una photogallery alcuni degli scatti che hanno partecipato al concorso fotografico.

 

Ciao Luca, raccontaci un po’ di te.

Mi chiamo Luca Linguerrri, sono nato il 24 luglio 2000 e frequento l’istituto tecnico aereonautico a Forlì. Faccio parte del gruppo musici del Rione Rosso da ormai 8 anni.

Qual è la cosa che ti piace di più delle settimane del Palio?

Personalmente la cosa che mi piace di più delle settimane del Palio è respirare e vivere lo spirito rionale e la

lucalinguerri

ph. Luca Linguerri – Foto vincitrice del Contest #niballoanchio18 (Premio della Community)

gioia di fare parte di un gruppo.

Descrivi con tre aggettivi il Niballo Palio di Faenza

I tre aggettivi che descrivono meglio il Niballo Palio di Faenza sono: emozionante, combattivo ed adrenalinico. 

Cosa hai cercato di rappresentare con la fotografia con cui hai partecipato al Contest Instagram?

Con la foto postata ho voluto rappresentare tutte le persone che fanno parte dei gruppi rionali e che rappresentano  con fierezza e  “a testa alta”  i colori del proprio Rione.

Qual é stato il momento della giornata del Niballo allo Stadio B. Neri che hai reputato più emozionante?

Il momento più emozionante è correre dalle tribunette verso la curva dei tifosi del proprio rione quando si è vinto il Palio, un’emozione davvero unica.

Cosa significa far parte di un rione? Consiglieresti a chi non partecipa alla vita rionale di farlo? 

Consiglio vivamente di fare parte di un rione, principalmente perché si entra a fare parte di una famiglia nella quale tutti si aiutano e poi perché il lavoro che si fa durante tutto l’anno è ampiamente ripagato nel mese di giugno.

 

 

Ciao Mirko, raccontaci un po’ di te.

Mi chiamo Mirko, ho 40 anni e sono sposato. Da circa 25 anni faccio parte del Borgo Durbecco di Faenza. In un primo momento ho frequentato la scuderia, poi sono passato alle bandiere dove tutt’ora faccio parte del gruppo.

mirkobagnaresi

ph. Mirko Bagnaresi – Foto vincitrice del Contest #niballoanchio18 (Premio della critica)

Qual è la cosa che ti piace di più delle settimane del Palio?

Della settimana del Palio, oltre essere un momento di aggregazione per noi rionali, mi piace il clima che la nostra magione sa regalare a tutti i partecipanti, e quando a notte inoltrata rimaniamo nel chiostro a cantare i cori rionali fino all’alba.

Descrivi con tre aggettivi il Niballo Palio di Faenza

Ci sarebbero ben più di tre aggettivi, ma credo che quelli che per me rappresentano meglio il Palio sono: faticoso, unico,  vitale.

 

Cosa hai cercato di rappresentare con la fotografia con cui hai partecipato al Contest Instagram?

Ho cercato di rappresentare la Piazza, che in quella sera diventa un’arena, dove i sacrifici, il sudore e l’amore per il proprio rione, quella sera si uniscono in una cosa sola.

Qual é stato il momento della giornata del Niballo allo Stadio B. Neri che hai reputato più emozionante?

Non saprei, non c’è un momento in particolare. Il Palio è il Palio…. è un’emozione che dura tutta la giornata.

Cosa significa far parte di un rione? Consiglieresti a chi non partecipa alla vita rionale di farlo? 

Ovviamente consiglio a tutti di frequentare i rioni e la vita rionale, proprio per tenere vivo il Palio. Il rione ormai per me è diventato vita, dove ho amici e soprattutto compagni, con i quali piangere e gioire. Ogni anno è un onore indossare quel costume e difendere i colori del borgo Durbecco.

 

Continuate a vivere con noi il Niballo con le immagini raccolte durante questo mese. Anche se le manifestazioni principali si svolgono nel mese di giugno, il mondo dei rioni vive tutto l’anno. Raccontatelo insieme a noi!

#letueemozionilanostrastoria

 

Ecco qui una photogallery del Contest #niballoanchio18. Trovate tutte le foto sull’account Instagram @niballo_paliodifaenza

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

luca-ghinassicentro-civico-rioni