Prove del Niballo: Ravagli c’è, in attesa di vedere Medori e Usurpatore

Giallo vs. Rosso; Daniele Ravagli vs. Valentino Medori: sembra essere ancora questa la sfida principale che caratterizzerà il 63° Palio del Niballo. Archiviata una Bigorda ricca di emozioni (e di errori) si sono svolte mercoledì 12 giugno le prove ufficiali della giostra del Niballo, che ha visto emergere il cavaliere di Porta Ponte, che torna a casa dal torneino con quattro scudi su quattro registrando i tempi migliori su due ‘certezze’ come Nanbo King (12’500) e Ischia Porto (12’446). Qualche piccola apprensione nel riscaldamento per una caduta e leggera distorsione alla caviglia per Ravagli, che non ha comunque pregiudicato la sua prova in pista.

Non scopre ancora le proprie carte invece Valentino Medori: il detentore del Niballo cade su Dock of the Bay nella prima tornata (fortunatamente senza conseguenze) e non corre la seconda serie di prove con il fedelissimo Usurpatore con cui ha già conquistato due Bigorde e due Palii del Niballo. Cristian Cordara di Borgo Durbecco registra tempi che vanno dal 12’933 al 12’622; il giovane del Nero Matteo Tabanelli, già vincitore di una Bigorda, ottiene il miglior tempo sulla pista di sinistra con 12’752; mentre Nicolas Billi del Verde, che per la prima volta correrà il Niballo, appare più in difficoltà non scendendo mai sotto i 13 secondi.

La I serie di prove

Nella prima serie di tornate, le sfide vedono scendere in pista i binomi Nicolas Billi/Pattolina per il Verde; Cristian Cordari/Quirino di Chia per il Borgo; Matteo Tabanelli/Kelly in Black per il Nero; Daniele Ravagli/Nanbo King per il Giallo e Valentino Medori /Dock of the Bay per il Rosso.

A vincere il torneino sono Giallo e Borgo con due scudi a testa, il Verde segue con uno scudo e infine Nero e Rosso terminano senza scudi.

Pista di sx tempo Pista di dx Tempo
1^ tornata Nicolas Billi 13’297 Cristian Cordari 12’632
2^ tornata Cristian Cordari 12’809 Matteo Tabanelli 12’949
3^ tornata Matteo Tabanelli Daniele Ravagli 12’500
4^ tornata Daniele Ravagli 12’625 Valentino Medori 13’352
5^ tornata Valentino Medori Nicolas Billi 14’152

La II serie di prove

La seconda serie di prove vede correre Nicolas Billi/Guaderian; Matteo Tabanelli/Tout Reserve;  Cristian Cordari/Gaggiano; Daniele Ravagli/Ischia Porto.

Il Giallo si conferma vincitore con due scudi su due, a pari merito in questa seconda serie di sfide con i Nero. Il Borgo porta a casa uno scudo, senza scudi rimangono Verde e Rosso, che non ha corso.

Pista di sx tempo Pista di dx Tempo
1^ tornata Nicolas Billi 13’612 Matteo Tabanelli 13’113
2^ tornata Matteo Tabanelli 12’752 Valentino Medori
3^ tornata Valentino Medori Cristian Cordari 12’622
4^ tornata Cristian Cordari 12’933 Daniele Ravagli 12’446
5^ tornata Daniele Ravagli 12’779 Nicolas Billi 13’586

Il commento di Mario Giacomoni

Il Giallo presenta un bellissimo Nanbo King 12’500 a destra e 12’625 a sinistra; poi il suo compare Ischia Porto 12’446 a destra e 12’779 a sinistra. Il tempo dell’ultima a sinistra può sembrarvi un pochino alto, ma va anche detto che il Ravagli era dolorante a una caviglia per una banale caduta in riscaldamento e che appena finite le prove è stato portato al pronto soccorso per un controllino. Il popolo di Porta Ponte “è in ansia” per il suo “cavaliere titolare” ma c’ha due gran buoni cavalli da mettere in campo e fra i quali scegliere. Il Borgo ha messo in pista prima Quirino 12’632 a destra e 12’809 a sinistra; poi Gaggiano 12’622 a destra e 12’933 a sinistra. Cordari, il cavaliere marchigiano, sembra non forzare più di tanto, non ci resta che rivederlo il 23 perché venerdì sarà a Foligno.

Il Nero presenta Kelly in Black giusto per fare scena e il solito Tout Reserve sopra i 13 a destra e 12’752 a sinistra; indecifrabile al momento quanto possa rendere all’atto pratico nella prossima tenzone. Il Verde è veramente nei guai, però non si sa mai, la purosangue Pattolina pensiamo proprio non sia adatta al nostro “gioco”, ma il piccolo Guaderian sta imparando il mestiere e potrebbe stupirci con effetti speciali, chissà. Il Rosso non ha portato Usurpatore, pare si sia strappato un ferro e “ferito ad una suola”, perciò invalidato all’impegno delle prove ufficiali, ma recuperabile per la Giostra; il popolo di Porta Imolese “è in ansia” per il suo “cavallo titolare”… e ne ha tutte le ragioni perché dietro c’è il nulla, lo zero assoluto. Stasera si sono presentati con una cavalla che, riottosa ai limiti della nevrastenia una volta dentro la gabbia, finiva per disarcionare Medori, il cavaliere rosso rischiava veramente di farsi male.

Foto: Tiziana Roversi

Recommended Posts

No comment yet, add your voice below!


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.