L’Amministrazione Comunale, il Comitato per il Niballo e tutto il mondo del Palio partecipano con sommo dispiacere la scomparsa del Prof. Giuliano Vitali, membro storico della Deputazione per il Niballo, e vogliono esprimere le più sincere condoglianze alla famiglia per questa grande perdita. Giuliano Vitali è stato docente, storico e scrittore oltre che un importante punto di riferimento per il Palio all’interno della Deputazione, di cui è stato esponente dal 2002 al 2008 e dal 2014 al 2022. Un omaggio ufficiale verrà prossimamente organizzato dalla famiglia e dagli amici, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e il mondo del Palio.

Giuliano Vitali e la Deputazione per il Niballo

Il Prof. Vitali ha dedicato tanti anni di studio e impegno al Niballo Palio di Faenza, la manifestazione di rievocazione storica faentina che ha amato moltissimo. Profondo sostenitore dell’importanza delle fonti storiche a supporto della manifestazione, ha sempre operato mediante una approfonditissima ricerca ritenendo fondamentale rispettare la storicità assoluta. Docente e ceramista, negli anni ha effettuato molteplici viaggi in diverse biblioteche anche fuori dalla nostra città per raccogliere informazioni, dati e documenti a testimonianza del periodo storico legato alle manifestazioni del Niballo, così come ha girato per tutta la Romagna alla ricerca di artisti da designare per la pittura del drappo del Niballo. L’amore per la verità storica del Palio e il suo grande impegno da studioso sono sempre state in lui profondamente radicate, così come la grande disponibilità ad ascoltare dubbi, richieste e dare pareri a tutela della storicità della manifestazione che in tanti gli hanno rivolto negli anni.

La Deputazione per il Niballo è il comitato scientifico di riferimento dell’amministrazione comunale per quanto riguarda gli aspetti storici, culturali e promozionali del Niballo. Ad essa spetta il compito di valorizzare la ricerca storica delle antiche tradizioni cittadine, prevalentemente, ma non solo, riferite alle attività cavalleresche e rionali, in tutti gli aspetti culturali, civili, militari, religiosi e di vita quotidiana, anche ricorrendo a collaborazioni con studiosi e/o ricercatori. Inoltre, la Deputazione presenzia alla sfilata del Palio attribuendo il premio del liocorno in ceramica alla migliore figura femminile (ora premio alla migliore dama) e il premio in ceramica al miglior figurante. La Deputazione sceglie l’artista che disegna il drappo del Niballo e autorizza le proposte di nuovi costumi e i disegni di nuove bandiere da parte dei Rioni e del Gruppo Municipale.