Annullate le manifestazioni 2020 del Niballo Palio di Faenza

*COMUNICATO STAMPA*

FAENZA (RA) – A seguito della riunione del Comitato Palio che si è svolto nel tardo pomeriggio di oggi, in videoconferenza, preso atto dell’emergenza sanitaria covid-19 ancora in corso e il conseguente obbligo al rispetto dei protocolli di sicurezza sanitaria emanate dalle autorità competenti per questa tipologia di eventi, il Comitato Palio ha unanimemente ritenuto che non ci siano le condizioni minime per assicurare lo svolgimento delle manifestazioni del Niballo 2020.

Sono pertanto definitivamente annullate, per l’anno in corso e rinviate al prossimo anno, la Cerimonia di Donazione dei Ceri, le Gare delle Bandiere, la Bigorda d’Oro e il Palio del Niballo.

L’Amministrazione comunale, i Rioni e il Gruppo municipale esprimono grande rammarico per questa decisione ritenuta inevitabile. Allo stesso tempo ribadiscono che il Palio del Niballo non può fare a meno, senza esserne snaturato, di una delle sue componenti essenziali: quella della socialità e dell’essere un motore di aggregazione per la città. Senza popolo non c’è festa. Senza festa non ci può essere il Palio.

Contest Instagram #niballoanchio19: le interviste ai vincitori (e la gallery 2019)

Un viaggio fatto di storia, tradizioni, attese, passione. A Faenza giugno significa mese del Niballo, con il suo crescendo unico di appuntamenti che riempie di fascino rinascimentale la città e gli spazi rionali. Oltre ai tornei che si svolgono nei fine settimana, c’è chi si emoziona con i suoni di tamburi e chiarine che risuonano nella Piazza e all’interno dei cinque rioni, chi lo associa alla convivialità delle serate rionali con i loro sapori e profumi, e poi c’è chi resta ipnotizzato dai colori e le suggestioni del corteo storico e delle bandiere che sventolano nell’aria. Uno dei modi per serbare a lungo queste emozioni e il loro ricordo è sicuramente quello di catturarle con i nostri occhi attraverso gli scatti fotografici. Così i partecipanti al Contest Instagram #niballoanchio19 sono stati chiamati a raccontare anche quest’anno le manifestazioni del Niballo, la rievocazione storica della città manfreda che coinvolge ogni anno nel mese di giugno migliaia di persone. Sono state tantissime le foto ricevute e ognuna di essa ha saputo raccontare in modo autentico la magia del mese del Niballo da diverse prospettive, cogliendo le sfumature di una manifestazione capace di aggregare un’intera città.

Abbiamo chiesto ai vincitori del Contest Paolo Bulzacca (premio della Community) e Veronica Caroli (premio della Critica) di raccontarci cosa ha ispirato le loro fotografie e cosa significa per loro il mese del Niballo. Ecco qui le loro risposte accompagnate, a fine pagina, da un piccolo book fotografico del mese del Palio, con alcuni degli scatti che hanno partecipato al concorso fotografico #niballoanchio19.

 

Ciao Paolo, raccontaci un po’ di te.

Sono Paolo, sono di Faenza, ho 21 anni e frequento l’università. Ho sempre giocato a calcio, ma per alcuni

Ph. Paolo Bulzacca – Foto vincitrice del Contest #niballoanchio19 (Premio della Community)

anni ho suonato anche nel mio rione (Rione Verde) come chiarina.

Qual è la cosa che ti piace di più delle settimane del Palio?

Mi piace vedere la città di Faenza che si riempie dei cinque colori dei rioni.

Descrivi con tre aggettivi il Niballo Palio di Faenza

Passione, cuore, determinazione.

Cosa hai cercato di rappresentare con la fotografia con cui hai partecipato al Contest Instagram?

La gioia di aver rivinto la botte grazie a Massi e Filo dopo 14 anni.

Qual é stato il momento della giornata del Niballo allo Stadio B. Neri che hai reputato più emozionante?

Gli scudi vinti dal mio Rione.

Consiglieresti a chi non ha mai partecipato alla vita rionale di farlo? Cosa significa far parte di un rione?

Assolutamente si. Il rione diventa una seconda famiglia e ti permette di vivere giugno con una prospettiva completamente diversa.

—————

Ciao Veronica, raccontaci un po’ di te.
Mi chiamo Veronica, ho 31 anni, sono mamma di un bimbo di 4 anni che si chiama Eugenio e ho un negozio di parrucchiera in società con mia mamma da 12 anni. Sono Borghigiana dalla nascita e sono la responsabile del corteo
Ph. Veronica Caroli – Foto vincitrice del Contest #niballoanchio19 (Premio della Critica)

storico di Borgo Durbecco.

Qual è la cosa che ti piace di più delle settimane del Palio?
Sicuramente è l’atmosfera che si respira nelle sedi rionali… è come una famiglia che dopo tanto tempo si riunisce di nuovo tutta insieme e condivide ogni giorno momenti ed emozioni.
Descrivi con tre aggettivi il Niballo Palio di Faenza
In realtà non ho proprio tre aggettivi… per me il palio è passione, adrenalina e soprattutto il palio è vivo e tiene viva la città!
Cosa hai cercato di rappresentare con la fotografia con cui hai partecipato al Contest Instagram?
Ho voluto condividere un momento di gioia immenso per me… poter sfilare in costume storico insieme a mio figlio, potergli far conoscere quello che è il mondo di mamma e babbo anche solo per un’ora. Non avevo qualcosa da rappresentare in particolare, se non il tramandare una passione di generazione in generazione, per far sì che queste passioni continuino a vivere nel tempo.
Qual é stato il momento della giornata del Niballo allo Stadio B. Neri che hai reputato più emozionante?
Il momento più bello della giornata per me è stato sicuramente l’ingresso al campo della giostra… quest’anno avevo un ruolo particolare, ero la dama del mio Borgo e nonostante fosse la quattordicesima volta che entravo al campo in costume, il cambio da rotellino a dama si è fatto sentire tutto e l’emozione è stata indescrivibile
Consiglieresti a chi non ha mai partecipato alla vita rionale di farlo? Cosa significa far parte di un rione?
Assolutamente si! Il rione è famiglia, amici, passione… il rione è la nostra seconda casa e in se racchiude tanti dei momenti più belli della vita di ognuno di noi, emozioni, pianti, vittorie e sconfitte…

 

Continuate a vivere con noi il Niballo con le immagini raccolte durante le settimane del Palio. Anche se le manifestazioni principali si svolgono nel mese di giugno, il mondo dei rioni vive tutto l’anno. Raccontatelo insieme a noi!

Ecco qui una photogallery con alcune delle foto che hanno partecipato al Contest #niballoanchio19. Trovate tutte le foto sull’account Instagram @niballo_paliodifaenza

Passione Niballo: il 30 giugno l’evento al centro commerciale Le Maioliche

I “numeri uno” del Niballo Palio di Faenza saranno gli eccezionali animatori di un pomeriggio elettrizzante domenica 30 giugno 2019 al centro commerciale “Le Maioliche”. L’evento “Passione Niballo” porterà nelle gallerie e nelle piazze della grande struttura di via Bisaura, nei pressi del casello autostradale di Faenza, i vincitori delle diverse competizioni in costume rinascimentale che si sono svolte nei precedenti week end di giugno nella città internazionale della ceramica artistica.

Tutti i vincitori della manifestazione 2019

A “Le Maioliche” daranno spettacolo gli sbandieratori: a succedersi saranno Riccardo Lotti (Borgo Durbecco) vincitore del Singolo under 21 con il tamburino Andrea Foschini e del Singolo senior accompagnato da Marco Liverani, giudicato miglior tamburino della Coppia, Alessio Buzzi e Nicholas Gorini (Borgo Durbecco) primi nella Coppia under 21, Filippo e Massimiliano Rossi (Rione Verde) al vertice nella Coppia senior con la tamburina Chiara Gramellini, la Piccola Squadra del Rione Nero.

Alla kermesse non mancheranno il miglior tamburino della Coppia under 21, Christian Vignoli del Rione Rosso, e i Musici del Borgo Durbecco che hanno sbaragliato la concorrenza al Torneo degli Alfieri bandieranti, oltre a Manuel Timoncini vincitore per il Rione Giallo della 23esima Bigorda d’Oro in sella a Ramona Danzig e, naturalmente, al cavaliere primo al 63esimo Palio del Niballo, Matteo Tabanelli su Kelly in black per il Rione Nero.

“Passione Niballo”, evento realizzato con la collaborazione della Cooperativa dei Manfredi, dei Rioni Giallo, Nero, Rosso, Verde e Borgo Durbecco, prenderà il via alle 17 con un festoso corteo composto da figuranti e sbandieratori dei Rioni rappresentati dai rispettivi gonfaloni, che muoverà dal parcheggio esterno a “Le Maioliche”, entrerà nel centro commerciale e percorrerà le gallerie per fermarsi nelle piazze centrali, dove si svolgeranno le esibizioni degli sbandieratori.

Una tavola rotonda per raccontare il 63° Palio del Niballo

Al termine, si terrà una tavola rotonda sul 63esimo Palio, alla quale parteciperanno il cavaliere vincitore del Palio, il cavaliere vincitore della Bigorda d’Oro, i cinque capiscuderia, il Podestà della Giostra Fausto Brugnonie altri protagonisti delle manifestazioni del Niballo 2019.

Foto: G. Zampaglione

Le 5 dame del Niballo 2019: a chi andrà il Liocorno?

Con la loro eleganza e bellezza rappresenteranno al meglio il loro Rione. Saranno loro le cinque dame a contendersi il prestigioso premio del Liocorno, quest’anno realizzato dall’artista Mirta Carroli. Il Trofeo in palio, che sarà consegnato il 23 giugno allo stadio Bruno Neri al termine della sfilata storica, tradizionalmente rappresenta un “Liocorno” legato all’iconografia quattrocentesca che lo identifica come simbolo di femminilità. La Deputazione per il Niballo valuta “la migliore acconciatura femminile, valutando non solo la pettinatura, ma l’insieme del viso e dell’eventuale copricapo”.

Borgo Durbecco – Veronica Caroli

Veronica Caroli ha 31 anni ed è la Dama di Borgo Durbecco. «Faccio la parrucchiera da 12 anni e sono titolare di un salone insieme a mia mamma Elisabetta. Dal 2011 sono anche la parrucchiera delle dame del borgo Durbecco e dal 2012 responsabile del corteo storico. Sono Borghigiana dalla nascita e pienamente attiva nel rione da quando ho 15 anni. Fidanzata del capogruppo sbandieratori e musici e mamma di un bimbo di 4 anni, Eugenio. Il rione rappresenta una parte fondamentale della mia vita, e fare la dama è sicuramente il mio sogno di bambina che si realizza. Diventando responsabile del corteo avevo un po’ accantonato questo pensiero, ma la mia squadra di lavoro mi ha spronato a prendere questa decisione per festeggiare il mio compleanno che sarà il 22 giugno, il giorno prima del palio. Insomma un bel regalo! Sarà un’emozione immensa sicuramente, ma vivere questa esperienza con attorno a me in sfilata tutti i miei amici di una vita renderà l’esperienza indimenticabile. Sicuramente oltre al mio gruppo di lavoro, che quel giorno sarà pronto a gestire tutto senza di me devo ringraziare i miei rionali, il consiglio direttivo e il caporione Filippo per la fiducia e per avete creduto in me spingendomi a realizzare questo sogno!».

Rione Giallo – Serena Donatini

La Dama a cavallo di Porta Ponte sarà Serena Donatini. Ha da poco compiuto 34 anni e di professione fa la bancaria. Si definisce «rionale per colpa del marito». «È un onore rappresentare la parte femminile del rione Giallo – racconta – Sarà una giornata molto emozionante ma sicuramente ricca di una carica positiva che spero di trasmettere a tutti i rionali di porta ponte ed al cavaliere».

Rione Nero – Elena Dal Monte

La Dama a cavallo Rione Nero sarà Elena Dal Monte. «Sono nata a Faenza il 6 agosto del 1999. La mia famiglia è storicamente tifosa del Rione Nero e grazie a loro sono entrata a far parte di questo mondo. Attualmente lavoro come segretaria, sono appassionata di basket, e seguo il Faenza. Poter rappresentare il Nero è una grande emozione e un grande onore».

Rione Rosso – Noemi Perfetti

Noemi Perfetti ha 30 anni ed è impiegata in uno studio commerciale. Frequenta il Rione dal 2012, da quando il padre Gianluca “Pastamatik”, membro del gruppo scuderia, è improvvisamente mancato causa incidente stradale e lei per onorarlo e sentirlo più vicino ha deciso di vivere per lui le sue passioni, come quella che aveva per il Rione ed i cavalli. I rionali l’hanno accolta fin da subito calorosamente, come una sedonda famiglia, e da allora frequenta attivamente il Rione collaborando nei vari settori. Ha già preso parte a diverse manifestazioni impersonando la Dama del Rione Ross, ma mai in una manifestazione ufficiale, ed è molto fiera ed orgogliosa di poter rappresentare tutte le donne di Porta Imolese. Nel 2015 ha sfilato al concorso “La più bella del Reame” indossando il costume del gruppo municipale di Faenza, vincendo il premio come miglior acconciatura.

Rione Verde – Nicole Savorani

Nicole Savorani sarà la nuova Madonna Rundanina del Rione Verde per il corteo storico del Palio. Con i suoi 13 anni sarà la più giovane a interpretare il ruolo di dama a cavallo. Ha 13 anni, compiuti lo scorso 5 aprile, e probabilmente si troverà a essere la più giovane dama a cavallo del corteo storico del Palio del Niballo sin dalla sua istituzione dell’epoca moderna nel 1959. Nicole Savorani sarà domenica 23 giugno la giusta interprete per la figura di Madonna Rundanina, la giovane nubile della Famiglia Rondanini, simbolo di nobiltà nella sfilata del Rione Verde. Nicole Savorani, pelle chiara, capelli castani su 164 centimetri d’altezza, è una rionale del Verde da quando era bambina, avendo già sfilato a piedi nel corteo storico del Palio.

A cura di Gabriele Garavini

 

Al Rione Giallo nella Settimana del Palio si viaggia tra i sapori: tutte le sere una specialità diversa

Al Rione di Porta Ponte, la settimana del Palio offre tutte le sere una specialità diversa oltre alla collaudata pizzeria rionale – in collaborazione con i pizzaioli di Punto Pizza 3 e-  le specialità della cucina con primi piatti romagnoli e secondi di carne, pesce e specialità vegetariane. Ogni sera sarà inoltre accompagnata da gruppi musicali con musica dal vivo.

Dopo la serata paella e sangria del 17 giugno, al Rione Giallo si prosegue il viaggio culinario in Italia e nel mondo. Martedì 18 giugno al via la serata greca con l’accompagnamento musicale di Quei Ragazzi. Mercoledì 19 giugno serata Tirolese con l’accompagnamento di Fede & Jò. Giovedì 20 giugno si vola con i sapori dei piatti messicani e con l’accompagnamento di Mary & Mary.

Venerdì 21 giugno si ritorna ai sapori romagnoli con la serata Romagna Mia e l’intrattenimento musical dei Cadillac. Sabato 22 giugno la settimana si conclude infine con la Cena Propiziatoria Palio del Niballo (solo su prenotazione 0546 660663).