Rampino del Rione Rosso è Campione Italiano Singolo. Ottimi piazzamenti per Rione Giallo e Borgo Durbecco

Ferrara. Primo giorno di gare e già grandi emozioni per gli atleti faentini impegnati ai Campionati Italiani Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori) della massima categoria, la Tenzone Aurea. Nella giornata di sabato 8 ottobre si sono svolte le gare nella categoria Singolo, Musici e Grande Squadra. Faenza – che gareggia come Ente Palio Città di  Faenza – ha visto la partecipazione di Raffaele Rampino e Nicolò Benedetti rispettivamente dei Rioni Rosso e Giallo per la categoria singolo. Borgo Durbecco ha difeso i colori mafrendi nella categoria Grande Squadra  e Musici. 

Faenza ai primi posti già nelle eliminatorie

Faenza parte forte già durante le eliminatorie: Nicolò Benedetti si è piazzato al 1° posto con un punteggio di 28,25 , tallonato da Raffaele Rampino – 2° posto – con 27,67. Entrambi gli atleti si sono guadagnati l’accesso alle finali svolte in serata. Grande Squadra e Musici di Borgo Durbecco si piazzano rispettivamente al 2° – 26,40 punti – e al 11° posto – 23,84 – della classifica.

Rampino del Rione Rosso è Campione Italiano Singolo, 3° posto per Benedetti (Rione Giallo)

Durante le finali Faenza rimane competitiva: dopo più di 2 ore di esibizione la classifica finale decreta i vincitori: Raffaele Rampino del Rione Rosso è campione italiano categoria Singolo con 55,63; al 2° posto Andrea Baraldi di Ferrara con 55,15. Medaglia di bronzo per Nicolò Benedetti del Rione Giallo con 54,55 punti. Una competizione ad alto livello che ha visto il podio distribuirsi con per differenze pari al decimo di punto.

Medaglia d’argento per Borgo Durbecco nella Grande Squadra, 11° posto per i musici

Nella Grande Squadra i complimenti vanno a Borgo Durbecco che ha mantenuto un difficilissimo 2° posto con 53,42 , a soli 0,46 punti di distanza dai primi classificati, gli sbandieratori di Città Murata.

Oggi si disputeranno Gara a Coppie e Piccola squadra con la partecipazione degli atleti del Rione Verde e Rione Nero. Un grande in bocca al lupo ai nostri atleti.

 

Trofeo “Le Maioliche”: sabato 24 marzo torna la competizione tra sbandieratori

Trofeo Le Maioliche

Torna a Faenza la seconda edizione del ‘’Trofeo Le Maioliche’’, competizione dedicata agli sbandieratori di tutta Italia e organizzato dal Rione verde. Un’occasione di confronto e agonismo positivo, in attesa che arrivi la prossima edizione del Niballo – Palio di Faenza. L’appuntamento è per il 24 marzo a partire dalle 15.00 alla palestra del Liceo Scientifico Toriccelli, in via Largo Portello.

A competere durante il torneo saranno le specialità singolo tradizionale, coppia tradizionale e  piccola squadra, come da regolamento FISB (Federazione Italiana Sbandieratori). I primi 3 classificati della specialità singolo e coppia disputeranno poi una fase finale, replicando gli esercizi.

 

Il programma della giornata

  • ore 15.00. Arrivo ed accredito gruppi presso la Palestra del Liceo Scientifico E.Torricelli in via Largo Portello
  • ore 15.30. Presentazione dei gruppi
  • ore 16.00 Inizio competizioni con la specialità Singolo, Coppia e Piccola Squadra
  • ore 19.00. Finali  dei primi 3 classificati per le specialità Singolo e Coppia
  • ore 20.30. Aperitivo, cena e premiazioni presso la sede del Rione Verde in via Cavour
  • ore 22.30. Festa con musica

 

L’ordine delle esibizioni per specialità

trofeo le maioliche - ordine esibizioni

Tutto pronto per il 12° Torneo nazionale sbandieratori e musici over 37

Il mondo del Palio sta ancora festeggiando il prestigioso titolo italiano conquistato dagli sbandieratori faentini nei Campionati svoltisi nello scorso week end ad Ascoli Piceno, che la nostra città si appresta già a vivere un altro momento entusiasmante per lo sport della bandiera. Sabato 16 settembre prossimo, con inizio alle ore 15, in piazza del Popolo si disputerà, infatti, il Torneo nazionale sbandieratori e musici over 37Trofeo Memorial Sandro Sabbatani, nel ricordo dell’ex sbandieratore del rione Rosso.

Il Memorial Sandro Sabbatani si svolge a Faenza

La manifestazione, giunta quest’anno alla 12^ edizione, è stata ideata nel 2006 dal faentino Ivan Samorì ed è organizzata dal Gruppo Municipale del Niballo Palio di Faenza. Da quest’anno l’età minima per partecipare è stata elevata a 37 anni, l’anno scorso era stata portata a 36 mentre fino al 2015 era di 35, con l’obiettivo di aumentare di un anno in ogni edizione per trasformare, a partire dal 2020, il torneo in over 40. Alla manifestazione partecipano tanti veterani di questo antico sport, che possono vantare molti titoli nazionali vinti nel corso della loro pluriennale carriera ai Campionati italiani della Federazione nazionale sbandieratori.

A sfidarsi oltre 200 sbandieratori e musici

Il torneo consente al pubblico di ammirare l’evoluzione che lo sport della bandiera ha conosciuto negli anni, ogni atleta ha infatti un proprio stile e rappresenta una propria scuola, a differenza di quanto avviene oggi perchè il regolamento federale ha praticamente uniformato tutti gli esercizi. Saranno oltre 200 i partecipanti a questa dodicesima edizione, fra sbandieratori, musici e tamburini, in rappresentanza di molte delle principali città italiane fra quelle storiche di Palio: Ferrara, Lugo di Romagna, Fossano (Cuneo), Querceta (Lucca), Massa Carrara, Firenze e Faenza (che sarà in gara con una sessantina di atleti fra sbandieratori e musici di quattro rioni: Borgo Durbecco, Nero, Rosso e Verde).

A conclusione la cena al Rione Nero

Sette le specialità previste: singolo, coppia, piccola squadra (composta da 4 a 6 atleti), grande squadra (da 8 a 16 atleti), la gara del tamburino (che accompagna singoli e coppie), la gara dei musici (che accompagnano le piccole e grandi squadre) e la categoria acrobatica (abbinata alle discipline di singolo e coppia). I partecipanti sono divisi per cinque fasce d’età. La prima fascia comprende atleti dai 37 ai 41 anni, la seconda da 42 a 50, la terza da 51 a 60, la quarta da 61 a 70 e la quinta, infine, oltre i 71 anni. Le gare, precedute da una sfilata che partirà dalle varie sedi rionali (alle ore 14.30) per raggiungere la piazza del Popolo, teatro della manifestazione, inizieranno alle ore 15 circa, dopo il saluto ai partecipanti del sindaco Giovanni Malpezzi.
In caso di maltempo il torneo si disputerà nella palestra del liceo scientifico Torricelli (con ingresso da via Morini). In serata, al termine delle gare, si terrà una cena presso la sede del rione Nero, nel corso della quale è anche programmata la cerimonia di premiazione dei vincitori.

Foto: Fausto Brugnoni, attuale Podestà della Giostra, in esibizione per il Rione Nero

Niballo campione d’Italia alla Tenzone Aurea, vittoria nella combinata

niballo-combinata-bandiere

Un bilancio complessivo di un titolo nazionale, tre secondi posti e due terzi posti che pongono Faenza al vertice tra le città italiane. Gli sbandieratori faentini si sono laureati campioni italiani nel corso della 37^ edizione dei Campionati Italiani Sbandieratori e Musici – Tenzone Aurea, svoltisi l’8, il 9 e il 10 settembre scorsi ad Ascoli Piceno. Alla manifestazione, organizzata dalla Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori), hanno partecipato una ventina di gruppi, provenienti da ogni parte d’Italia, che rappresentano la “serie A” degli sbandieratori italiani.

Erano cinque anni, dai Campionati svoltisi nel 2012 a Faenza, che i nostri sbandieratori non centravano un risultato così prestigioso. Nella combinata l’Ente Palio del Niballo di Faenza ha preceduto gli sbandieratori di Città Murata di Montagnana (Padova), vincitori delle ultime due edizioni dei Campionati, e quelli di Borgo San Luca (Ferrara). Ovviamente questo prestigioso risultato è il frutto di tutta una serie di ottime prestazioni nelle varie specialità in gara.

Ottime prestazioni degli sbandieratori Nicolò Benedetti, Simone Lionetti, Raffaele Rampino, Eugenio Leonardi e Lorenzo Rinaldi

Gli atleti manfredi si sono infatti aggiudicati il secondo posto nel singolo con Nicolò Benedetti del Rione Giallo (in questa gara Raffaele Rampino Jr. del Rione Rosso si è classificato quinto), nella gara vinta dallo sbandieratore diciottenne di S.Maria in Vado (Ferrara), Alessandro Tortorici, e il terzo posto nella coppia con gli sbandieratori del Borgo Durbecco Eugenio Leonardi e Lorenzo Rinaldi (Nicolò Benedetti e Simone Lionetti del Rione Giallo si sono piazzati noni), dietro alle coppie dell’Ente Palio città di Ferrara (G. Malagoli – A.Baraldi) e Città Murata (F.Cirelli – T.Braggion).

Sul podio sbandieratori e musici del Rione Nero

Ottime anche le prestazioni nelle specialità della piccola e della grande squadra. Nella piccola squadra terzo posto per gli sbandieratori del Rione Nero – Enrico Emiliani, Rodrigo Ceroni, Manuel Galtieri, Francesco Santandrea, Fabrizio Mingo e Luca Senni – dietro Città Murata e Borgo San Luca, mentre nella grande squadra gli atleti del Rione Nero si sono piazzati secondi (al primo posto ancora Città Murata), con Rodrigo Ceroni, Enrico Emiliani, Paolo Emiliani, Francesco Santandrea, Manuel Galtieri, Fabrizio Mingo, Alberto Morini, Andrea Casadio, Luca Senni, Giulio Fabbri, Sante Savino, Luca Monducci. Infine, nella categoria musici, ancora un secondo posto per i faentini, alle spalle dei musici di Sestiere Porta Solestà (Ascoli Piceno): Martina Bonomo, Andrea Mengozzi, Mattia Ricci, Francesco Laderchi, Alessandro Lotti, Michela Barnabè, Mirka Pasi, Tania Rossi, Leonardo Samorì, Lorenzo Sansavini, Cinzia Bandini, Vanessa Gottelli, Giulia Marini, Matteo Montanari, Alessandro Montuschi, Monica Arduini, Federico Laghi, Marta Cornacchia, Alex Crini e Michela Lotti.

Il sindaco: “Faenza punto di riferimento nazionale per le bandiere”

Non ha mancato di esprimere soddisfazione Il sindaco – Magistrato dei Rioni – Giovanni Malpezzi per il prezioso risultato ottenuto. «Il primo posto ai Campionati Italiani è un risultato prestigioso per l’intero movimento del Palio che inorgoglisce l’intera comunità faentina e premia lo sforzo dei tanti atleti faentini che hanno gareggiato con grande impegno e passione questo fine settimana nelle difficili piazze di Ascoli. Dopo cinque anni di attesa, Faenza torna ad essere la capitale italiana della bandiera e lo fa con grande protagonismo in tutte le specialità previste».

«Sono contento – continua Malpezzi – che la tradizione faentina continui ancora ad essere un punto di riferimento a livello nazionale a cui le altre città guardano con grande interesse e attenzione. Se la storia e l’arte della bandiera continua ancora a farci vivere grandi emozioni, è anche grazie e soprattutto al grande lavoro di preparazione e di coinvolgimento operato dai gruppi rionali della città, in modo particolare nei confronti delle generazioni più giovani che continuano ad affacciarsi a questa storica disciplina con rinnovato interesse».

Tenzone Aurea 2017

Foto: Nicola Argnani

Foto di copertina: Rione Nero

Ad Ascoli Piceno è tempo di Tenzone Aurea. Presenti anche Musici e Sbandieratori di Faenza

bandiere musici

Potevano mancare ai campionati italiani Fisb i nostri musici e sbandieratori? Ovviamente no. L’appuntamento è per l’8, il 9 e il 10 settembre prossimi ad Ascoli Piceno, dove si disputerà la 37^ edizione dei Campionati Italiani Sbandieratori e Musici – Tenzone Aurea, organizzati dalla Fisb (Federazione Italiana Sbandieratori). Nell’edizione 2016, Faenza fu seconda nella combinata e ottenne il titolo assoluto come Piccola Squadra e la coreografia con gli alfieri e musici del Rione Nero. Venerdì 8 settembre, alle ore 21, in piazza Arringo è programmata la cerimonia di apertura della manifestazione, mentre le gare si terranno sabato e domenica in piazza del Popolo e in piazza Arringo. Una ventina i gruppi, provenienti da ogni parte d’Italia, che si sfideranno nei prossimi giorni ad Ascoli Piceno e che rappresentano la “serie A” degli sbandieratori italiani. Il Palio della Federazione, opera di Stefano Palermo, verrà assegnato domenica sera dopo le finali di Coppia e Singola Squadra. Tutte le gare saranno visibili in streaming su FISBTV.

Sbandieratori e musici da tutta Italia con un solo obiettivo: la Tenzone Aurea

Oltre agli alfieri bandieranti e musici del Niballo Palio di Faenza, a partecipare saranno l’Associazione musici e sbandieratori Città Murata di Montagnana (Padova), il Gruppo sbandieratori e musici Palio di Micci (Querceta – Lucca), Borgo San Luca Ferrara, Ente Palio della Città di Ferrara, Sestiere di Porta Solestà (Ascoli Piceno), Sestiere Porta Maggiore di Ascoli Piceno, Sestiere Porta Romana Ascoli Piceno, Gruppo storico sbandieratori e balestrieri Città di Volterra (Pisa), Borgo San Giovanni Ferrara, Rione Santo Spirito Ferrara, Gruppo storico musici e sbandieratori e figuranti Saletto (Padova), Gruppo sbandieratori e musici “Principi d’Acaja” di Fossano (Cuneo), Gruppo storico musici e sbandieratori di Megliadino S.Vitale (Padova), Gruppo sbandieratori e musici “Rione Lama” (Oria – Brindisi), Sbandieratori e musici il Pozzo di Seravezza (Lucca), Rione San Lazzaro (Asti), Sbandieratori Arquatesi (Arquà Polesine – Rovigo), Maestà della Battaglia (Quattro Castella – Reggio Emilia), Battitori ‘Nzegna di Carovigno (Brindisi).

Chi sono gli atleti faentini ai Campionati italiani di Ascoli

Ad accompagnare la delegazione Manfredi sarà Valerio Testa del Consiglio dei 10. Una trentina gli atleti faentini che parteciperanno alla manifestazione: per la specialità singolo, il Rione Rosso gareggerà con Raffaele Rampino Jr. e il Rione Giallo con Nicolò Benedetti; nella specialità coppia il Rione Giallo presenta Nicolò Benedetti e Simone Lionetti, il Borgo Durbecco Eugenio Leonardi e Lorenzo Rinaldi; per la specialità piccola squadra, il Rione Nero (primo classificato in questa disciplina nei Campionati dello scorso anno a Bra) gareggerà con Enrico Emiliani, Rodrigo Ceroni, Manuel Galtieri, Francesco Santandrea, Fabrizio Mingo e Luca Senni; nella specialità grande squadra e musici si esibiranno gli alfieri del Rione Nero: Rodrigo Ceroni, Enrico Emiliani, Paolo Emiliani, Francesco Santandrea, Manuel Galtieri, Fabrizio Mingo, Alberto Morini, Andrea Casadio, Luca Senni, Giulio Fabbri, Sante Savino, Luca Monducci; musici: Martina Bonomo, Andrea Mengozzi, Mattia Ricci, Francesco Laderchi, Alessandro Lotti, Michela Barnabè, Mirka Pasi, Tania Rossi, Leonardo Samorì, Lorenzo Sansavini, Cinzia Bandini, Vanessa Gottelli, Giulia Marini, Matteo Montanari, Alessandro Montuschi, Monica Arduini, Federico Laghi, Marta Cornacchia, Alex Crini e Michela Lotti.