Nuovi contributi dalla regione per rioni Rosso e Verde

Faenza si aggiudica nuovi fondi regionali per i gruppi rionali. Dopo i 34mila euro dello scorso anno ai Rioni faentini (per progetti di conservazione, restauro e ampliamento del patrimonio costumistico), quest’anno a Faenza andranno quasi 87mila euro.

Sono i frutti di un bando che attua la legge regionale sulle rievocazioni (numero 3/2017) la cui relatrice è la consigliera dell’Assemblea legislativa Manuela Rontini.

“Si tratta di un sostegno crescente che mira a rendere più belle e qualificate le nostre manifestazioni storiche, a partire dal Niballo e dagli eventi correlati – commenta la consigliera regionale Rontini – un biglietto da visita pregiato per la città di Faenza, in grado di coinvolgere ogni anno tantissimi faentini, a partire dai più giovani, e di stupire i turisti. Il lavoro senza sosta dei rionali, che si impegnano come volontari durante tutto l’anno, viene così valorizzato e premiato”.

I contributi per manifestazioni storiche svolte nell’arco degli ultimi 10 anni

Al bando potevano partecipare esclusivamente le manifestazioni storiche inserite nell’apposito Calendario regionale, ossia manifestazioni che si svolgano con regolarità da almeno 10 anni e organizzate da enti locali o associazioni di rievocazione iscritte all’elenco regionale previsto dalla legge.

Nel dettaglio, al Comune di Faenza sono stati concessi 56mila euro per l’organizzazione e la qualificazione delle manifestazioni del Niballo – Palio di Faenza, al Rione Rosso 12.760 euro per la Sagra del Pellegrino (su un progetto di 15.950 euro), mentre al Rione Verde 18.160 euro per l’antica Fiera di San Rocco (su un progetto di 22.700 euro).

“I progetti hanno ottenuto tutti il massimo del contributo possibile, pari all’80 per cento delle spese ammissibili. Questi fondi – spiega la consigliera Rontini – sono il riconoscimento del grande lavoro di promozione culturale e conoscenza storica del territorio portato avanti dai nostri Rioni e dal Comune di Faenza: attività importanti non solo dal punto di vista culturale ma anche sul fronte sociale ed educativo”.

Il prossimo obiettivo portare i campionati italiani sbandieratori e musici a Faenza

“Il prossimo obiettivo, a cui abbiamo già iniziato a lavorare e che dovremo portare avanti assieme (Amministrazione comunale, Regione, Rioni e Gruppo municipale, cooperativa dei Manfredi e IF), sono i Campionati italiani di sbandieratori e musici, che puntiamo ad ospitare nel 2019 a Faenza” conclude Rontini

Valentino Medori (Rione Rosso) vince il Palio del Niballo 2018

Un rosso acceso colora questa 62^ edizione del Palio del Niballo di Faenza, rosso come il cuore di Valentino Medori che con grinta e passione si riprende lo scettro perso per un anno e cancella la maledizione che lo aveva colpito nel 2017, quando fallì diversi bersagli nel corso della gara. Per il fantino di Porta Imolese si tratta del secondo successo nella straordinaria giostra faentina. Un Palio del Niballo che ha viaggiato su tempi altissimi: come da pronostico è stata spettacolare la sfida in particolare con Daniele Ravagli (Rione Giallo) che ha lottato per difendere il titolo 2017, conquistando comunque il premio Baravelli riservato al cavaliere che ha ottenuto il tempo più veloce (12’320 all’ottava tornata). Il Rione Rosso vince con  7 scudi complessivi e porta a 32 i suoi successi nella giostra faentina. A seguire la classifica vede il Giallo con 5 scudi, Nero 4 scudi, Borgo 3 scudi, Rione Verde 0 scudi, ritiratosi dopo una sola tornata per un leggero infortunio al cavallo.

Il primo cavaliere a entrare in campo per la sfida nel gremitissimo stadio Bruno Neri, domenica 24 giugno, è stato Daniele Ravagli (Rione Giallo), che ha scelto come compagno di gara Ischia Porto, con il quale sostituisce il vincitore della scorsa edizione Nanbo King. L’altro favorito alla vittoria, Valentino Medori (Rione Rosso) porta il fedele Usurpatore con cui già conquistò il Palio nel 2016; il giovane Matteo Tabanelli  (Rione Nero) si presenta in campo con Tout Reserve e punta a trionfare anche nel Niballo, dopo aver vinto una Bigorda. Massimo Gubbini (Rione Verde), che sarà costretto a ritirarsi dopo solo una tornata, è partito con Flower Pass; mentre Cristian Cordari (Borgo Dubecco) ha come destriero Quirino di Chia.

La 1^ serie di tornate

Seguendo la classifica dello scorso anno, è Cristian Cordari del Borgo a ‘rompere il ghiaccio’ e a cominciare a sfidare tutti gli altri rioni. Comincia bene Valentino Medori, che alla prima tornata ha la meglio su Cordari. Il fantino del Borgo non vuole però recitare la parte della’ vittima sacrificale’ in questa giostra, e conquista subito dopo due scudi sul Nero e sul Verde. L’ultimo scudo della prima serie di tornate va al detentore del titolo Daniele Ravagli che ottiene un tempone (12’440) nonostante all’inizio Ischia Porto faccia un po’ le bizze per entrare negli stalli di partenza. Al termine della prima serie di tornate la classifica recita Borgo 2 scudi, Rosso e Giallo 1 scudo, Nero e Verde a 0.

La 2^ serie di tornate

La seconda serie di tornate rappresenta già un momento chiave di questo Niballo 2018: uno dei favoriti al titolo, Valentino Medori, cercherà di fare en-plein con quattro scudi su quattro sulla pista di sinistra, dove da sempre si trova a suo agio. Nella prima sfida batte Tabanelli con una super prestazione (record storico sulla pista di sinistra: 12’443). Arriva poi la notizia del ritiro del binomio del Rione Verde Massimo Gubbini e Flower Pass, a causa di un leggero infortunio di quest’ultimo che ha iniziato a zoppicare dopo la sua prima tornata: per precauzione commissione sanitaria e scuderia del Verde hanno optato per il ritiro. Tornata facile dunque per Medori che conquista lo scudo, prima della tornata più attesa: quella contro Daniele Ravagli. Lo scudo va al cavaliere di Porta Ponte: 12’320 di tempo (il migliore di quest’anno), in un Niballo che viaggia davvero a grande velocità. Medori si rifà col Borgo; impresa quasi riuscita per lui, con un bilancio di tre scudi su quattro conquistati. La nuova classifica recita: Rosso 4 scudi, Borgo e Giallo 2 scudi, Nero e Verde appaiati a 0.

La 3^ serie di tornate

Nella terze serie di sfide, tocca a Matteo Tabanelli riscattarsi. Conquistato facilmente lo scudo del Verde, non riesce a vincere la sfida col Giallo, mentre si rifà battendo Cordari del Borgo per soli 9 millesimi di secondo. L’ultimo scudo va a Valentino Medori, che mette a bersaglio un altro ottimo tempo: è sempre più chiaro che il Niballo 2018 sarà questione tra Giallo e Rosso. Al termine della terza serie di tornate la classifica recita: Rosso 5 scudi, Giallo 3 scudi, Nero e Borgo 2 scudi, Rione Verde 0 scudi.

La 4^ serie di tornate

Quarta serie di tornate interlocutoria: assente Gubbini, bisogna comunque mantenere il sangue freddo per conquistare lo scudo. Non sbagliano in successione Ravagli, Cordari, Tabanelli e Medori. Si tratta della quiete prima della tempesta: Rosso 6 scudi, Giallo 4 scudi, Nero e Borgo 3 scudi, Rione Verde 0 scudi. Ora si parte con l’ultima serie di tornate.

La 5^ serie di tornate

Il rione Giallo sa che non può sbagliare sulla pista di sinistra, e di un niente conquista lo scudo sull’indomito Cordari. Arriva poi quella che è la grande sfida di questo Palio del Niballo 2018: Ravagli contro Medori, Ischia Porto contro Usurpatore. Al loro ingresso lo stadio si scalda con l’urlo dei tifosi. Vince Medori, con un’altra ottima prestazione, e gli spettri degli spareggi sembrano un’ipotesi più che probabile. Ma è Matteo Tabanelli a essere l’ago della bilancia di questo Palio del Niballo: batte Ravagli e consegna un – comunque meritatissimo – Palio del Niballo a Valentino Medori, vincitore di 7 scudi complessivi. L’ultima tornata, ininfluente, non viene disputata. A seguire dunque la classifica recita: Giallo 5 scudi, Nero 4 scudi, Borgo 3 scudi, Rione Verde 0 scudi. Dopo la gara, la consegna a Medori, davanti al Duomo, del drappo realizzato dall’artista Aldo Rontini da parte del vescovo mons. Mario Toso. E ora si festeggerà a lungo nella sede di via Campidori, il Palio numero 32 avrà sicuramente un posto speciale nella sede del Rione Rosso.

Palio 2018: tutte le tornate

Pista di sxPista di dxVincitoreTempo
BorgoRossoRosso12’568
BorgoNeroBorgo13’013
BorgoVerdeBorgo12’812
BorgoGialloGiallo12’440

 

Pista di sxPista di dxVincitoreTempo
RossoNeroRosso12’443
RossoVerdeRosso13’421
RossoGialloGiallo12’320
RossoBorgoRosso12’497

 

Pista di sxPista di dxVincitoreTempo
NeroVerdeNero13’651
NeroGialloGiallo12’494
NeroBorgoNero12’746
NeroRossoRosso12’426

 

Pista di sxPista di dxVincitoreTempo
VerdeGialloGiallo12’695
VerdeBorgoBorgo13’441
VerdeRossoRosso13’277
VerdeNeroNero13’298

 

Pista di sxPista di dxVincitoreTempo
GialloBorgoGiallo12’619
GialloRossoRosso12’470
GialloNeroNero12’757
GialloVerdenon disputata

Chi è Valentino Medori

Il rione di porta Imolese si è affidato al 34enne Valentino Medori, nella vita controllore di traffico aereo all’aeroporto di Bologna. E’ l’11° cavaliere della storia del Rione con sede in via Campidori. Si è presentato per la terza volta nella corsa più importante dopo che ha corso cinque Bigorde d’oro. Cavalca dall’età di 17 anni. Ha dimostrato di avere classe per le corse storiche d’Italia, e nel 2011 è entrato nell’albo d’oro dei cavalieri faentini con la vittoria ottenuta alla Giostra di Monselice, poi ha vinto nel 2014 e 15 con l’en plein di scudi 8 su 8, 2 Bigorde D’oro e nel 2016 il Palio del Niballo. Ha gareggiato, come nel 2016, in sella all’esperto e velocissimo Usurpatore. Ora il successo anche al Niballo 2018. «A Faenza ci vuole soprattutto il cuore per proprio Rione per vincere – ha affermato dopo la vittoria Valentino Medori – Io sono prima di tutto un rionale, cresciuto nel Rione Rosso, e rimarrò sempre legato a questo rione».

«E’ un’emozione unica, arrivata al mio primo mandato – afferma Gianluca Maiardi, capo Rione Rosso – Valentino è stato formidabile e il nostro cavallo super. Ce l’abbiamo messa tutta e ci portiamo ora a casa questo Palio».

Cucina romagnola e un ricco programma di eventi: la settimana del Palio al Rione Verde

Per la settimana del Palio (dal 19 al 23 giugno) il Rione Verde propone tutte le sere intrattenimento e buona cucina per far vivere a tutti i visitatori serate all’insegna del divertimento. La cucina propone un menù romagnolo alla carta nella cornice del chiostro ristrutturato di Santa Maria Vecchia. Un ricco programma di eventi diversificato per ogni sera potrà soddisfare ogni tipo di gusto.

Si parte lunedì sera con danze dell’Africa Occidentale; martedì una full-immersion nella musica italiana con l’esperto Trio Italiano. Mercoledì serata dal Rock al Pop con i Rame&Stagno e dalle 20.30 si va alla scoperta dei segreti del centro storico di Faenza con i ragazzi dell’associazione Torre dell’Orologio.

Giovedì 21 sarà allestita nel pomeriggio la Fiera del Baratto presso il vicino parco Tassinari, per poi concludere la serata con i Fantamusica, veri cultori di hit italiane. La settimana si conclude venerdì 22 con la oramai storica Corsa delle Bighe: se volete cimentarvi in una gara di coraggio con un folto pubblico a gridare il vostro nome questo è l’evento che fa per voi. Ad animare la gara saranno presenti anche i Tamburi di Brisighella, danzatrici e armati. Inoltre, nella stessa serata vi sarà la possibilità, per il pubblico più giovane, di disputare il “Bicipalio”, una gara per i più piccoli per esercitarsi al gioco del Niballo.

Sabato sera la tipica cena propiziatoria a favore di messer Massimo Gubbini, cavaliere del rione di Porta Montanara. Per prenotazioni contattare lo 0546-681281.

Tutte le info sulla pagina Facebook del Rione Verde

 

L’App del Palio ideata da Radio Rcb: 5 buoni motivi per provarla

Un nuovo modo innovativo per restare aggiornati su tutto quanto accada nel mondo del Niballo. Per un Palio 2.0 che si rispetti infatti non poteva mancare un App dedicata proprio alla giostra faentina, ideata da Radio Rcb. Ora è possibile scaricare l’App “Radio Rcb pensa positivo“, ed ecco a voi cinque buoni motivi per farlo, potrai infatti:

  1. Interagire con i Dj di Radio Rcb in diretta;

  2. Ricevere aggiornamenti su tutto quello che riguarda il mondo del Niballo;

  3. Ricevere notifiche push durante il corso dell’evento per rimanere aggiornato in tempo reale;

  4. Ascoltare buona musica;

  5. Leggere le curiosità dei rioni in gara.

Il tutto ovviamente ascoltando la diretta live direttamente dal tuo smartphone.

Per scaricare l’app di Radio Rcb Pensa Positivo:

Android

Apple

radio rcb app