Ecco le 5 dame della Bigorda 2019

Dietro un grande cavaliere c’è sempre una grande dama: in vista della giostra della Bigorda di sabato 8 giugno, ecco le cinque dame che accompagneranno i fantini alla disfida dello stadio Bruno Neri. Cercheranno di rappresentare al meglio, durante la sfilata, la nobiltà e la bellezza del proprio Rione. Per alcune è la prima volta, altre hanno già avuto questo ruolo di prestigio: comune a tutte è l’emozione e l’onore di rappresentare al meglio i colori del proprio Rione.

Borgo Durbecco – Elena Cicognani

 

Elena Cicognani ha 19 anni.
«Studio all’Università di Bologna alla facoltà di Scienze della Formazione Primaria – racconta – Il rione per me è un gruppo di amici con i quali potermi svagare e divertire. Sono nel rione da sempre, lo frequentavano i miei genitori per cui ci sono nata e cresciuta. Ora faccio parte del gruppo musici, suono la chiarina. Fare la dama è un onore immenso. È motivo di grande orgoglio poter indossare i colori del borgo e portarli in piazza e allo stadio, cosi come lo è tutte le volte che indosso il costume da chiarina. Sarà una giornata in cui vivrò emozioni forti ne sono sicura. Mi preoccupa e mi spaventa essere al centro dell’attenzione e sotto gli occhi di tutti, sono una ragazza timida, ma sono sicura che sarà una giornata indimenticabile, e speriamo che il tempo non mi faccia un  brutto scherzo e faccia svanire questo sogno che sta per diventare realtà».

Rione Giallo – Matilde Caroli

 

La dama di Porta Ponte sarà anche per quest’anno Matilde Caroli, 17 anni, studentessa al quarto anno dell’istituto Oriani. Matilde ha già sfilato come dama della Bigorda nel 2018 e suona il tamburo da due anni. Rionale da sempre, racconta che per lei “è un’emozione speciale portare avanti una tradizione rionale e famigliare (la mamma già fu dama al Palio),  soprattutto per la seconda volta.

Rione Nero – Michela Barnabè

 

Michela Barnabè sfilerà per Porta Ravegnana, nata a Faenza il 23 giugno 2000. Di sé racconta: “Sono nel Rione Nero da quando sono nata e posso dire di aver avuto la fortuna di esserci cresciuta. I miei genitori infatti, ne fanno parte da quando erano giovani e hanno trasmesso la loro passione anche a me. Sono nel gruppo musici da quando avevo 12 anni e, quest’anno, sfilare come dama della Bigorda e indossare lo stesso vestito che indossò mia mamma nel ‘97 è per me un vero onore!”

Rione Rosso – Chiara Vespignani

A sfilare per Porta Imolese sarà Chiara Vespignani, nata l’1 giugno 1996
Laureata in Educatore Sociale e Culturale e attualmente lavora in una comunità per minori come educatrice e sta facendo qualche esame integrativo per poter lavorare anche negli asili nido. È nel Rione Rosso dal 2016 grazie al suo moroso che ai tempi iniziò a sbandierava.

Rione Verde – Giulia Savino

 

Giulia Savino sarà la dama della Bigorda del Rione Verde. Nata il 19 giugno 1994, studia Sociologia presso Università di Bologna. Da anni fa parte del Kommando Ultra Rione Verde e del Gruppo Storico. Ha fatto anche la barista nel Grinta Bar al Rione. E’ stata scelta sabato scorso durante la cena di auto finanziamento del gruppo storico del Rione Verde.
«Mi sono avvicinata al rione verde ormai cinque anni fa iniziando a lavorare, per l’appunto, nel bar – spiega la dama – Ho vissuto il rione appieno tutti i giorni per quasi 3 anni e mezzo, e se prima per me era solo lavoro, adesso posso dire di aver trovato una  seconda famiglia. Sabato prossimo avrò l’onore e il piacere di rappresentare la dama della Bigorda.
Ringrazio tutti i rionali per avermi dato questa possibilità e spero di esserne all’altezza».

A cura di Gabriele Garavini

Le 5 dame del Palio del Niballo 2018

Con la loro eleganza e bellezza rappresenteranno al meglio il loro Rione. Saranno loro le cinque dame a contendersi il prestigioso premio del Liocorno, quest’anno realizzato dall’artista Ivo Sassi. Il Trofeo in palio, che sarà consegnato il 24 giugno allo stadio Bruno Neri al termine della sfilata storica, tradizionalmente rappresentanta un “Liocorno” legato all’iconografia quattrocentesca che lo identifica come simbolo di femminilità. La Deputazione per il Niballo valuta “la migliore acconciatura femminile, valutando non solo la pettinatura, ma l’insieme del viso e dell’eventuale copricapo”.

Borgo Durbecco

Si chiama Jessica Gasco, 35 anni, la dama di Borgo Durbecco. «Sono Borghigiana dalla nascita Ultras da 20 anni e consigliera da settembre 2017 – afferma Jessica –  Se per i miei primi 15 anni ero borghigiana semplicemente per passione e perché quando andavo a vedere le gare mi schieravo tra gli ultras borghigiani, vestita ad hoc per non stonare, da 20 anni a questa parte il rione è diventato un luogo di incontro, di aggregazione, di amicizie e legami profondi, di sacrifici e di soddisfazioni tutto l’anno. Tra le mura della Magione ho conosciuto mio marito e oggi, lì, i miei figli si sentono a casa. Loro hanno visto il loro babbo entrare in piazza e gareggiare onorando il colore del nostro rione. Mi hanno fatto vivere l’emozione di vederli sfilare tutti e 3 insieme. Il loro orgoglio, nel vedere e seguire Nicola, ha fatto nascere e crescere in me il desiderio che potessero vedere anche la loro mamma sfilare per il nostro Borgo… E quest’anno il sogno si realizza. Se ci penso, sento le farfalle nello stomaco, e l’emozione che mi batte nel cuore. Mi rendo conto di non essere la dama che probabilmente tutti si aspettano… Quest’anno il Borgo realizza il sogno di una borghigiana!»

Rione Giallo

A rappresentare il rione di Porta Ponte durante la sfilata storica sarà anche per quest’anno Erika Cortecchia, laureata in Ricerca documentazione e tutela dei beni archeologici e in viticoltura ed enologia. Attualmente lavora come enologa nell’azienda di famiglia. E’ nel Rione Giallo da sette anni e da cinque anni suona, due anni il tamburo e tre la chiarina.

Rione Nero

Sarà Veronica Assirelli la dama del Rione Nero. Classe 1988 nata e cresciuta nella parrocchia di Pieve Cesato Dopo il diploma di Geometra presso l’istituto Oriani di Faenza ha lavorato qualche anno in uno studio di geometri ma dal 2011, ad oggi lavora come arredatrice presso il mobilificio Baggioni di Faenza. Ha iniziato a interessarsi alle manifestazioni legate al palio sei anni fa, da quando abita a Faenza, e a seguire il Rione Nero per amicizie. “Nel 2015 mi è stato chiesto di partecipare alla sfilata del Palio come dama a piedi – ha affermato Veronica – ed è stata un’esperienza fantastica, quest’anno rappresentare la Dama del Rione sarà ancora più emozionante!”

Rione Rosso

La dama del Rione Rosso, Noemi Perfetti, ha 29 anni impiegata in uno studio commerciale. Frequenta il Rione dal 2012, da quando il padre Gianluca “Pastamatik”, membro del gruppo scuderia, è improvvisamente mancato causa incidente stradale e lei per onorarlo e sentirlo più vicino ha deciso di vivere per lui le sue passioni, come quella che aveva per il Rione ed i cavalli. I rionali l’hanno accolta fin da subito calorosamente, come una sedonda famiglia, e da allora frequenta attivamente il Rione collaborando nei vari settori. Ha già preso parte a diverse manifestazioni impersonando la Dama del Rione Rosso, ma mai in una manifestazione ufficiale, ed è molto fiera ed orgogliosa di poter rappresentare tutte le donne di Porta Imolese. Nel 2015 ha sfilato al concorso “La più bella del Reame” indossando il costume del gruppo municipale di Faenza, vincendo il premio come miglior acconciatura

Rione Verde

La selezione ha premiato Ginevra Liverani, figlia d’arte in quanto il padre Massimo è stato prima sbandieratore di buona levatura, e ora è Vice Capo Rione e responsabile delle scuderie di Porta Montanara. A Ginevra, che ha già impersonato la dama della Bigorda nel 2011 come a tutte le miss e dame che si rispettino, appena eletta, è stato chiesto di dire qualcosa di lei: attualmente è impegnata come insegnante si sostegno presso la scuola Carchidio Strocchi. Si è detta felicissima di impersonare la figura più importante della passeggiata storica del Rione Verde, un sogno che s’è avverato che aspettava da quando era bambina.

A cura di Gabriele Garavini

Rione Verde: al via le selezioni per Madonna Rundanina

1-rione-verde-dame-palio

Il clima “da Palio del Niballo” sta invadendo Faenza nell’attesa di giugno, mese in cui vanno in scena tutte le contese, in particolare le due giostre cavalleresche. La cerimonia della Donazione dei Ceri al vescovo, monsignor Mario Toso, da parte dei cinque Rioni e del Gruppo Municipale, in programma sabato 12 maggio al termine della Santa Messa delle 18 in Cattedrale, apre ufficialmente la serie degli eventi. In seguito alle 20.30 il Rione Verde organizza nella sede di via Cavour 37 una cena a base di pizze dai gusti vari, cotte nel forno a legna dal Gruppo Cucina, durante la quale si svolgerà l’elezione della Castellana, ossia della Dama della Rocca che sfilerà a piedi nel grande corteo storico del Palio a fianco della figura di Mastro Giovanni della Casata dei Bertolazzi.

La Dama della Bigorda sarà Serena Gordini

Intanto sabato 5 maggio il Rione di Porta Montanara ha selezionato pubblicamente la Dama per la sfilata storica che precede la giostra della Bigorda d’Oro: si tratta di Serena Gordini, che è stata subito omaggiata con fiori da messer Nicolas Billi, cavaliere designato per il cosiddetto “Palio dei giovani e degli emergenti”. Resta da trovare la giusta interprete per la figura di Madonna Rundanina, la Dama che sfila a cavallo nel corteo storico del Palio: la giovane nubile della Famiglia Rondanini. Proprio per individuare la ragazza più adatta al ruolo, come ogni anno il Rione Verde apre le candidature per la selezione, senza la presenza di pubblico, che si terrà nella serata di giovedì 24 maggio sempre nella sede di Via Cavour 37.

La Madonna Rundanina: per partecipare alle selezioni scadenza il 22 maggio

La scelta della ragazza, la quale dovrà rievocare la bellezza, la grazia e la leggiadria di “Madonna Rundanina”, descritta dalla cronaca dei tempi come la bellissima rampolla della Famiglia dei Conti Rondanini di Via Pascoli, è molto sentita e curata dal Rione di Porta Montanara. A dimostrarlo è la composizione della giuria appositamente allestita, di cui fanno parte Cesare Dalle Fabbriche, il Capo Rione, i due Capitani, il Consiglio dei Saggi, il responsabile rionale della Cultura, l’acconciatore, la costumista ed alcuni rappresentanti degli organi d’informazione.

Le ragazze interessate ad indossare per un giorno le splendide vesti di Madonna Rundanina sono invitate a presentarsi nella sede del Rione Verde in Via Cavour 37, lasciando il loro nominativo entro le 12.30 di martedì 22 maggio. Per avere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi allo (0546) 681281 del Rione Verde.

VIDEO / Intervista alle 5 dame del Niballo 2017

dame niballo 2017

Sono simpatiche, sono brave, sono belle e amano il loro rione!!! Cosa chiedere di più? Sulla scia del successo dell’intervista ai 5 cavalieri dello scorso anno, la redazione di Buonsenso@Faenza ha fatto qualche domanda alle cinque dame che sfileranno nel corso del Niballo – Palio di Faenza 2017. Loro sono Sofia Reali (Borgo Durbecco), Erika Cortecchia (Rione Giallo), Silvia Sangiorgi (Rione Nero), Elisa Casadio (Rione Rosso) e Nicole Gondoni (Rione Verde).

Video intervista alle 5 dame del Niballo

E’ stato chiesto loro quando sono entrate per la prima volta al Rione, quali sono le emozioni che proveranno durante la sfilata del 25 giugno e qual è stato il loro momento più significativo di vita rionale. Le interviste sono a cura di Chiara Cenni.

Tutto pronto per la Bigorda: chi sarà il vincitore?

Cresce l’attesa per la 21^ edizione della Bigorda d’Oro che si disputerà sabato 10 giugno, in notturna, allo Stadio Bruno Neri. Nei rioni proseguono come da tradizione le iniziative e gli incontri culturali e gastronomici collaterali all’evento, ma la vera domanda che si pongono tutti è: chi si aggiudicherà l’ambita Bigorda d’Oro? I pronostici sono come sempre difficili da azzardare, anche se le prove di questi giorni hanno messo in particolare evidenza il cavaliere del Rione Giallo Manuel Timoncini, che dovrebbe avere nel cavaliere del Rione Rosso Matteo Gianelli, l’avversario più temibile. Ma i possibili outsider Roberto Balducci (Borgo Durbecco), Alberto Liverani (Rione Nero) e Nicolas Billi (Rione Verde) non staranno certo a guardare.

 

Bigorda d’oro: il programma del 10 giugno

Ad aprire le celebrazioni della Bigorda d’Oro sarà come di consueto il corteo storico, che si ritroverà in Piazza del Popolo alle 19. Ad animare il corteo saranno i figuranti in costume del gruppo municipale e dei cinque rioni faentini, per un totale di circa 300 persone. Alle 19.30 il corteo si muoverà dalla piazza per raggiungere, percorrendo corso Mazzini fino allo Stadio Bruno Neri, campo di gara della competizione. Il corteo storico farà poi il suo ingresso allo stadio alle 20.30 circa, con i figuranti del gruppo municipale davanti a quelli dei cinque rioni, che saranno disposti in base al piazzamento della Bigorda dell’anno precedente. Il primo rione a entrare nello stadio sarà pertanto il Nero, vincitore della Bigorda d’Oro 2016. Dopo una breve esibizione degli sbandieratori – che avverrà davanti agli spalti dei rispettivi tifosi – saranno espletate le rituali operazioni pre gara, fra le quali la scelta della lancia da parte dei cinque cavalieri che correranno il palio.

La Giostra

Alle ore 21.30 circa prenderà il via la giostra, che si corre con la stessa formula del Palio del Niballo: cinque serie da quattro tornate ciascuna, in cui ogni rione sfida consecutivamente gli altri quattro secondo la classifica dell’anno precedente. Per coloro che non potranno essere presenti allo Stadio B. Neri, la giostra si potrà assistere in diretta streaming sul sito internet www.paliodifaenza.it. o su Radio Rcb, mentre Teleromagna la trasmetterà in differita lunedì 12 giugno, alle ore 21.15, sul canale 14. In caso di maltempo, la Bigorda d’Oro sarà rinviata a domenica 11 giugno, sempre con gli stessi orari.

Le dame e i cavalieri della Bigorda 2017

Dame e Cavalieri, da sempre un connubio che ci traghetta nel passato medievale e rinascimentale. Vediamo chi saranno le Dame di questa Bigorda d’Oro 2017. Borgo Durbecco: Alice Zaccarini; Rione Giallo: Gloria Montevecchi; Rione Nero: Priscilla Visani; Rione Rosso: Valentina Matulli; Rione Verde: Martina Pini.

Informazioni logistiche

I biglietti della giostra saranno acquistabili in prevendita venerdì 9 giugno presso il botteghino del Teatro Masini dalle 17.30 alle 19.30, e sabato 10 giugno alle biglietterie dello stadio, aperte dalle ore 10.00 alle 12.00 e il pomeriggio dalle 16.30. Al fine di garantire il passaggio del corteo storico della giostra, la viabilità in città subirà alcune modifiche: sabato 10 giugno, dalle ore 14.00 alle 24, saranno vietate la circolazione e la sosta di tutti i veicoli in piazza del Popolo, corso Mazzini, via Oberdan (da via Medaglie d’Oro fino a via Giovanni XXIII), piazzale Pancrazi (prima fila dei box auto lato stadio fino al palasport) e via Medaglie d’Oro (da corso Mazzini fino a via Cantinelli).