Cena propiziatoria: ecco le 5 buone ragioni per… non mancare!

Partito ufficialmente il countdown alla giostra del 25 giugno, i cinque rioni cittadini sono ora nel pieno della settimana del Palio: sei giorni all’insegna di musica, cibo ed eventi che coinvolgono tutti coloro che vogliono vivere da protagonisti l’atmosfera unica del Palio faentino. Il momento clou di questa settimana,  è da sempre quello dedicato alla Cena propiziatoria di sabato 24 giugno. Avete mai partecipato? Ecco allora 5 buoni motivi per non mancare all’appuntamento:

 

1. Buon cibo. Siamo in Romagna, terra di vini e sapori, dove ogni occasione è buona per mangiare e stare insieme. Perché come dice il detto: A pânza pina u’ s rasòna mej. Lunga vita alle azdore e alle cucine rionali!

2. Fare strategia. Durante le cene propiziatorie si parla un po’ di tutto, ma soprattutto di strategie rionali. Quale migliore occasione per discutere dei risultati eclatanti delle prove appena concluse o delle edizione passate? O ancora per fare pronostici sulle possibilità di vittoria e, perché no, dire la propria sulle scelte degli altri rioni? Si fa per parlare… in fondo c’è un po’ di Kissinger in ognuno di noi.

3. Acclamare i cavalieri giostranti e la dama. I cinque cavalieri sono senza dubbio gli eroi rionali. Lo erano nel Medioevo e lo sono tuttora, la filmografia in materia non mente. Sono quelli che tengono incollati gli spettatori sugli spalti quando si avvicinano fieri al Niballo. Sono loro che fanno urlare, ridere e abbracciarsi e per questo meritano di essere acclamati come si fa con le rock star. Insieme a loro alle cene propiziatorie ci sono anche le dame, l’immagine femminile del rione. Coloro che rappresentano la grazia e il fascino che rende sognanti e fieri dei colori che si portano attorno al collo. Altro che Miss Italia.

4. Dare il proprio contributo. La cena propiziatoria è il momento giusto per rendere omaggio al lavoro di tutto l’anno dei rionali, che mettono anima e corpo per offrire alla cittadinanza un mese ricco di eventi ed emozioni. Nulla di ciò che vediamo sarebbe possibile senza il contributo di soci, volontari e simpatizzanti, che dedicano il loro tempo ad organizzare intrattenimenti sempre nuovi. Non va infatti dimenticato che sono sempre più crescenti le spese sostenute dai cinque rioni, soprattutto a livello di spese di scuderia. Partecipare significa anche dare il proprio contributo, affinché la tradizione del Niballo possa proseguire negli anni. Così si fa in famiglia.

5. Fare aggregazione e divertirsi. Non solo gastronomia ma anche mostre, musica, sport, giochi e tanto intrattenimento. I rioni sono il luogo dove sentirsi parte di un gruppo, dove ci si sente uniti, dove si imparano i cori e nascono le amicizie. Poi, tra una risata e uno sfottò arriva alla mezzanotte, che porta con sé il momento goliardico atteso dai più giovani delle “acquate tra tifoserie”: tutti contro tutti nel sano rispetto della competizione, ma poi si torna ad essere uniti nel nome del palio. Gaudeamus igitur!

 

Se non lo avete ancora fatto e volete partecipare alle cene propiziatorie, non dimenticate di prenotare il vostro posto contattando direttamente i rioni (Borgo Durbecco tel. 0546 634478, Rione Giallo tel. 0546 660663, Rione Nero tel. 0546 681385, Rione Rosso tel. 0546 680808, Rione Verde tel. 0546 681281). Buona cena propizia a tutti!

Musica e cucina romagnola a Borgo Durbecco. E venerdì 23 serata Burlesque

La Commenda di Borgo Durbecco (piazza Fra Saba, 5) è sicuramente una delle location più suggestive di Faenza per trascorrere la settimana in attesa del Palio del Niballo, l’evento di domenica 25 giugno durante il quale si sfideranno i cavalieri dei cinque rioni di Faenza. Da lunedì 19 a venerdì 23 giugno tutte le sere il chiostro della Commenda sarà aperto con cucina tipica romagnola: dai primi fatti a mano alla carne alla brace, il tutto nella splendida cornice della Commenda illuminata solo da fiaccole.

Settimana del Palio: dal coro lirico al Burlesque

Ogni sera poi il borgo si animerà con serate musicali e conviviali. Novità della settimana del Palio 2017 sarà venerdì 23 giugno la serata Burlesque con le ballerine di Agorà: un vero e proprio show che avrà inizio alle ore 21.30. Gli altri appuntamenti musicali – aperti lunedì 19 dal coro lirico Città di Faenza, saranno martedì 20 il Duo Stoico, mercoledì 21 la Work in progress Band e giovedì 22 Onde Radio. Inizio dei concerti ore 21.30.

La cena nel chiostro della Commenda. E sabato 24 la Cena Propiziatoria

«Durante le settimane del Niballo in Borgo Durbecco si mangia sicuramente molto bene – spiega Marco Liverani – Inoltre chi viene a mangiare da noi va in un posto molto bello che ci invidiano anche gli altri rioni. Il binomio luogo storico e cucina tradizionale romagnola è sicuramente vincente». Non solo cucina romagnola tra le proposte di Borgo Durbecco. «Una delle novità di quest’anno sarà la paella», spiega Marco Liverani. Momento imperdibile sarà poi la Cena Propiziatoria del Rione, sabato 24 giugno, per augurare i migliori auspici al cavaliere del Niballo, Andrea Gorini.

La musica degli Acidi C e la staffetta ad SanPir: ecco come il Nero si prepara al Palio

Dopo il successo nelle bandiere, il Rione Nero si prepara alla 61^ edizione del Palio del Niballo con cene, competizioni sportive e appuntamenti musicali. Tutte le sere da lunedì 19 a venerdì 23 giugno dalle ore 19.30 si potrà cenare all’Hostaria del Pino Nero, dove si potranno gustare una vasta gamma di piatti: da antipasti a bruschette, primi piatti preparati dalle sfogline di via della Croce, e il pezzo forte del Rione Nero: la carne cotta al momento e di ottima qualità. Non mancheranno anche pesce e fritti misti per le esigenze di tutti i palati.

Serate musicali: il 20 giugno gli Acidi C

Lunedì 19 giugno alle ore 21 si esibirà la Viaemiliaponentesei Band, mentre il rock andrà in scena martedì 20 giugno con gli Acidi C, tribute band degli AC/DC, che inizierà a suonare dalle ore 21.30.

Mercoledì 21 giugno avrà luogo la tradizionale Staffetta ad SanPir, giunta alla 34esima edizione: si tratta di una gara podistica lungo le vie del rione di Porta Ravegnana. Per partecipare alla gara e chiedere informazioni contattare la sede rionale: 0546-681385 oppure 339 8201215.
Dopo lo sport si riprende con le derate musicali anche giovedì 22 e venerdì 23 giugno prima con i Mama Mouse (cover band anni ’80) e poi con The Sound Group (musica anni ’60, ’70, ’80).

La Cena Propiziatoria al Rione Nero

Tutti uniti e compatti in vista della gara di domenica. Sabato 24 giugno è tempo di Cena Propiziatoria e anche il Rione Nero festeggerà nella propria sede cercando di caricare al massimo il proprio cavaliere, Matteo Tabanelli, alla prima esperienza nel Niballo dopo la vittoria della Bigorda
Prenotazione entro giovedì 22 giugno contattando 0546 681385.

Gastronomia e convivialità: la settimana della Bigorda d’oro al Rione Rosso

In Via Campidori 28, sede del Rione Rosso, tutto è pronto per la settimana della Bigorda d’oro. La parola d’ordine è pizza, quella cotta nel forno a legna, con possibilità di scelta di impasto al Kamut.

 

Oltre alla pizza c’è di più

Dal 5 all’8 giugno, gli appetiti saranno saziati anche con taglieri rustici romagnoli (affettati, piadina, squacquerone, crostino) e menù per i più piccoli con pizza baby e coca cola. La cucina romagnola la farà come sempre da padrona con la pasta fresca fatta a mano: tortelli al ragù, tortelli burro e salvia, strozzapreti al ragù, strozzapreti pasticciati, strozzapreti panna e speck, strozzapreti primavera (vegetariani), bis di minestre a scelta. E per concludere i dolci: zuppa inglese, meringa, salame al cioccolato, torta alla robiola.

Venerdì 9 giugno sarà invece la volta della Cena Propiziatoria della 21^ Bigorda d’Oro, previa prenotazione da effettuare entro e non oltre giovedì 9 giugno presso il Bar del Circolo di Via Campidori.

 

Dalla birra alla fantasia di cozze: la settimana della Bigorda d’oro al Rione Giallo

In via Bondiolo 85, sede del Rione Giallo, è tutto pronto per la settimana della Bigorda d’oro. Nel rione di Porta Ponte il calendario degli appuntamenti rionali inizia già il weekend precedente con Giallo a tutta birra: un appuntamento con specialità culinarie tedesche e birre di ogni tipo, aspettando l’inizio della vera e propria settimana della Bigorda d’oro.

Gli appuntamenti del Rione Giallo

Tutte le sere dal 5 all’8 giugno la pizza sarà protagonista nella sede rionale, grazie alla collaborazione dei pizzaioli di Punto Pizza 3, che proporranno impasti di farine selezionate e al kamut. A completare il menù, cappelletti del Giallo al ragù, paste caserecce – anche vegetariane – taglieri con prodotti romagnoli, contorni, frutta e dolci al cucchiaio.

La prima serata a tema in calendario è quella di martedi 6 giugno, dove i sapori dell’Adriatico la faranno da padrone con Fantasia di cozze. In menù, cozze “bianche” e “rosse” accompagnate da spiedini di pesce azzurro. A fare da sottofondo, tanta musica e condivisione.

Venerdì 9 giugno sarà invece il turno della Cena propiziatoria della Bigorda d’oro, su prenotazione entro mercoledì 7 giugno.

Per informazioni e/o prenotazioni: Gianni 3357572771 – Sonia 3490697451.

settimana rione giallo bigorda